header logo

Grave quanto accaduto dopo il triplice fischio di Lecce-Hellas Verona. L'allenatore dei salentini, Roberto D'Aversa, ha colpito con una testata il centravanti Thomas Henry. Entrambi, successivamente, sono stati espulsi dal direttore di gara Chiffi. Dopo la presa di posizione del club salentino, è arrivato un post su Instagram del tecnico giallorosso.

La presa di posizione dell'Unione Sportiva Lecce

Attraverso una nota ufficiale, diramata pochissimi minuti fa, il club salentino ha condannato fermamente il gesto del proprio allenatore, un quanto contrario ai principi ed ai valori dello sport:

L’U.S. Lecce, con riferimento all’episodio che ha visto coinvolto l’allenatore D’Aversa ed il giocatore del Verona Henry, pur valutando la situazione di nervosismo generale nel finale di gara, condanna fermamente il gesto del proprio allenatore in quanto contrario ai principi ed ai valori dello sport.

Il post su Instagram di D'Aversa

Desidero chiedere scusa a tutti e al contempo ricostruire brevemente il triste e spiacevole episodio che mi ha visto protagonista in negativo al termine della partita Lecce-Verona.  Sono venuto a contatto testa a testa con Henry, ma non ho colpito con una testata il calciatore veronese, né l'ho ricevuta da lui. Si è trattato di un contatto fisico, di un pessimo esempio, di un'immagine anti sportiva figlia della grande tensione e dell'adrenalina, che però non devono e non vogliono essere mie scusanti né attenuanti. 

Ho sbagliato e chiedo scusa. Mi sono lasciato trascinare dalla foga e ho perso lucidità, ma non al punto di colpire un'altra persona. Questo non mi appartiene, lo respingo e non lo accetto. Ancora una volta mi scuso con Henry, con il pubblico leccese, veronese e italiano, con gli arbitri, con i due club, con la mia dirigenza, il mio staff e la mia squadra. 

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
D'Aversa sbaglia tutto e consegna il Lecce a Baroni