header logo

Finisce 0-0 la finale d’andata dei playoff della Serie C tra Vicenza e Carrarese, in una sfida tutt’altro che noiosa con entrambe le squadre vogliose di portarsi a casa il primo atto di questa finale.

Partono male i padroni di casa che soffrono il gioco degli ospiti, sin dal primo minuto propositivi nel gioco e nelle intenzioni. A contribuire lo svantaggio tecnico sicuramente l’assenza dal primo minuto per il Vicenza di Golemic e Ferrari, uniti dall’infortunio in gara di Ronaldo.

Il percorso fin qui

Si tratta di due squadre che, storicamente, presentano delle diversità immense. Se da un lato, infatti, abbiamo il Vicenza, squadra che nella sua storia per trenta stagioni ha militato in Serie A, dall’altro abbiamo la Carrarese, che vanta come miglior risultato due Serie B consecutive, dal 1946 al 1948.

Ciò che invece accomuna le due compagini è il posizionamento in questa stagione; entrambe sono arrivate terze nei loro gironi (Vicenza nel girone A, Carrarese nel girone B), con il Vicenza arrivato a sole 9 lunghezze dal titolo e dalla promozione diretta.

Curioso anche che entrambe le squadre abbiano affrontato due squadre campane nelle semifinali: contro il Vicenza si è posto l’Avellino (battuti con 0-0 all’andata e 2-1 al ritorno); contro la Carrarese invece in Benevento (1-0 all’andata e 2-2 al ritorno).

Attesa snervante fino al ritorno

Entrambe le tifoserie sono, ovviamente, ora in trepidante attesa di una sfida che già all’andata ha avuto numeri record. Tutto esaurito infatti al Menti stasera, con il club che sta preparando i maxi schermi all’interno dello stadio per la gara di ritorno.

Per quanto riguarda la situazione a Carrara, anche domenica pomeriggio alle 17:30 si prospetta il tutto esaurito allo Stadio dei Marmi, con la partita che però sarà anche visibile in chiaro su Rai 2.

Che frecciata di Angelozzi: “Retrocessione? Dei club non si sono comportati bene…”
Krstovic in campo: com'è andata la sua partita contro il Belgio