header logo

Il Cadiz ospita il Lecce in un match amichevole valido per il trofeo Carranza. È l’ultimo test pre-stagionale per i giallorossi, che tra 7 giorni saranno al Via del Mare per affrontare il Como in Coppa Italia.

Allo stadio 16.017 tifosi di casa perlopiù in maglia gialla.

D’Aversa, nell’undici titolare, propone un paio di sorpresa. Confermata la linea difensiva: Gendrey, Pongracic, Baschirotto e Gallo difenderanno i pali di Falcone. A sorpresa, il vertice basso di centrocampo è Ramadani, arrivato poche ore fa.

Interno di destra Gonzalez, a sinistra Rafia. Nel tridente esclusi Rodriguez, Ceesay e Burnete. Il Lecce scende in campo senza una punta di peso: sulle fasce Banda e Almqvist, mentre centralmente Strefezza.

Cadiz-Lecce, la cronaca del primo tempo 

Dopo 8 minuti il Lecce impensierisce per la prima volta la retroguardia avversaria, innescando un contropiede grazie ad un’imbucata di Strefezza. Banda non riesce a superare l’unico difendente e ottiene un corner.

Al tredicesimo il Lecce passa in vantaggio: Banda semina il panico a sinistra, poi la mette in mezzo e Almqvist la piazza all’angolino.

Al minuto 24 Roger spreca una ghiotta occasione per pareggiare: il suo tiro è lento e centrale, facile da bloccare per Falcone.

A metà parziale c’è il cooling break.

Il primo giallo del match è per Alejo, entrato duro su Banda.

Il pari dei padroni di casa arriva al minuto 40 con un gran gol di Roger, che sfrutta una sbavatura di Pongracic e finalizza con un grandissimo gol in pallonetto.

Subito dopo brivido per gli ospiti: il Cadiz prende palo, ma il gioco era fermo per fuorigioco.

Cadiz-Lecce, la cronaca del secondo tempo

Nessun cambio per i giallorossi. Il primo squillo è del Lecce che dopo 5 minuti sfiora il vantaggio con Strefezza: miracolo di Ledesma.

Al minuto 63 con un diagonale di destro Almqvist impensierisce i 16mila presenti allo stadio.

Pochi istanti dopo i giallorossi lamentano un potenziale calcio di rigore per fallo di mano. L’arbitro non lo assegna: 3 secondi di silenzio assordante allo stadio.

Al 75esimo fuori Almqvist e Ramadani per far entrare Ceesay e Blin. A 10 dalla fine, il Cadiz cambia praticamente tutti gli interpreti. Sul finale spazio anche per Dermaku.

La gara termina 1-1 dopo 90 minuti: si va ai calci di rigore.

Cadiz-Lecce, la cronaca dei calci di rigore (3-1)

Alex (Cadiz): sbaglia, tiro largo

Strefezza (Lecce): sbaglia, parato

Negredo (Cadiz): gol

Ceesay (Lecce): gol

Bastida (Cadiz): gol

Gonzalez (Lecce): parato

Lucas Pires (Cadiz): gol

Maleh (Lecce): parato

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"