header logo

In attesa di novità in merito ai fondi dei Giochi del Mediterraneo, un ambizioso progetto che riguarda lo stadio Via del Mare è stato proposto al Comune di Lecce, alla Provincia e all'Unione Sportiva Lecce, con tanto di studio di fattibilità. L’iniziativa è dei Mecenati della Cultura, esula dai famosi 11.3 milioni (destinati “solo” alla riqualificazione dell'impianto) ed è stata raccontata dal Nuovo Quotidiano di Puglia

Il progetto stadio: copertura a pannelli fotovoltaici 

Si tratta di un progetto denominato “la coppula” che potrebbe integrarsi con quello dell’US Lecce grazie al sostegno di altri privati. L'intuizione consiste in un vero e proprio cappello che andrebbe a coprire gli spalti, con annessa rimozione dell’attuale copertura della tribuna centrale, per lasciare spazio ad un sistema di copertura sostenibile.

La copertura sarebbe sospesa, non poggerebbe sulla struttura esistente e verrebbe fissata con un doppio sistema di appoggio. Sulla copertura, ampia 40mila mq, verrebbero installati pannelli fotovoltaici in grado di produrre energia solare (2,5 Mw), non solo per rendere indipendente dal punto di vista energetico l’impianto sportivo ma anche l’intero quartiere stadio. 

Via del Mare

Queste parole di Antonello Pugliese al Nuovo Quotidiano di Puglia, dopo aver consegnato il tutto nelle mani del sindaco Carlo Salvemini e del presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva:

Come gruppo Mecenate ci siamo impegnati per donare alla città di Lecce un progetto che ha tutte le potenzialità per diventare realtà. Quello che abbiamo protocollato ieri mattina al Comune di Lecce è un pacchetto completo. I fondi dei Giochi del Mediterraneo possono essere una risorsa importante, ma c'è bisogno dell'impegno anche dei privati. Il nostro auspicio è quello di non essere gli unici, ma che accada a Lecce quello che avviene in altre città, dove gli uffici comunali ricevono spesso questi progetti, che poi hanno bisogno di un project financing in grado di sostenerlo e farlo divenire realtà.

Non solo pannelli fotovoltaici: aree ristoro, sky box e museo 

Nel progetto c’è spazio anche per aree ristoro, ristoranti, museo giallorosso, una sala stampa completamente rinnovata, sky box, il completo abbattimento delle barriere architettoniche e un nuovo e rinnovato sistema di illuminazione sia funzionale che monumentale.

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Chiuso per 7 giorni un bar di Galatina frequentato da pregiudicati