header logo

Gallipoli: ruba un cellulare in discoteca. Il ladro è stato espulso

Un senegalese di 30 anni è stato arrestato dalla Polizia di Stato per aver rubato il cellulare a una turista irlandese in una discoteca di Gallipoli. L’episodio si è verificato nella notte, quando la donna, originaria di Dublino, stava ballando e ha avvertito qualcuno che le toccava la borsetta. Si è girata e ha visto un giovane extracomunitario che fuggiva. Ha chiamato i buttafuori, che hanno fermato il ladro e lo hanno consegnato agli agenti del Commissariato di Gallipoli, che erano in zona per controllare i locali notturni. 

Nel corso della perquisizione, il senegalese, residente a Roma ma senza una casa fissa a Gallipoli, è stato trovato in possesso del telefono rubato. La vittima, molto provata per l’accaduto e per le difficoltà linguistiche, ha ringraziato la Polizia italiana per averle restituito il suo cellulare in breve tempo. Il senegalese, invece, è stato espulso dall’Italia su ordine del Questore di Lecce.

 

Gallipoli, denunciato un giovane in possesso di armi idonee ad offendere

Un 20enne di Asti è stato denunciato dalla Polizia di Stato per aver portato con sé una spranga di ferro in Baia Verde. Il giovane, con precedenti penali, è stato fermato dagli agenti della squadra volante del Commissariato di Gallipoli mentre guidava un'auto. 

Nel corso della perquisizione, i poliziotti hanno trovato una spranga di ferro di 40 cm nascosta sotto il sedile. Il 20enne non ha saputo spiegare perché aveva quell'arma impropria, soprattutto in un luogo e in un'ora sospetti. Il Commissariato di Gallipoli ha proposto al Questore di Lecce di emettere un foglio di via obbligatorio per il giovane, che gli impedirebbe di tornare a Gallipoli per 3 anni.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"