header logo

Altra giornata storica per il giovane, ma gigante, Jannik Sinner, perché ciò che era nell'aria già da tempo oggi diventa realtà. In un colpo solo conquista la vetta della classifica Atp e raggiunge la semifinale del Roland Garros.

Un 2024 da incorniciare

Il 2024 di Sinner è stato finora ai limiti della perfezione. Al primo torneo del Grande Slam, l'Australian Open, batte Medvedev in rimonta, riportando uno Slam in Italia dopo 48 anni (Adriano Panatta, Roland Garros 1976).

Ora, al secondo torneo del Grande Slam della stagione, l'altoatesino ha appena conquistato la semifinale battendo oggi pomeriggio il bulgaro Dimitrov n.10 al mondo 3 set a 0.

L'altra grande notizia arriva proprio mentre Sinner è ancora in campo: Novak Djokovic, il numero 1 uscente, si ritira dalla competizione a causa di una lesione del menisco destro e non può difendere i punti della vittoria dell'anno scorso.

Storia azzurra

Il traguardo di Sinner non solo lo pone definitivamente, qualora ce ne fosse ancora bisogno, tra i migliori tennisti di questa generazione e del futuro, ma lo pone anche come n.1 all time fra gli italiani del tennis.

Mai nessun italiano, infatti, era riuscito a raggiungere la vetta del ranking Atp: coloro che ci sono andati più vicini nella storia sono Panatta (4° nel 1976) e Berrettini (6° nel 2022).

Già l'anno scorso Sinner aveva avuto un ruolo incredibile nella scrittura di nuove pagine di storia tennistica nazionale. Lui era infatti il capitano della squadra vincitrice in coppa Davis ed era stato, sempre l'anno scorso, il primo finalista italiano delle Atp Finals.

Anche se ufficialmente solo lunedì 10 giugno diventerà n.1, entro quel giorno c'è la finale del Roland Garros da conquistare ed, eventualmente, giocare per vincere e fare 2 tornei su 2.

Il prossimo avversario si conoscerà questa sera: il vincitore della grande sfida tra Tsitsipas e Alcaraz darà il prossimo sfidante dell'altoatesino.

Il Lecce dei leccesi nella Serie A degli stranieri: un modello unico e vincente
L'Italia Under 21 vince contro il Giappone. E Faticanti..