header logo

“Il calcio nordico”, pagina Facebook che analizza i calciatori nordici approdati nel calcio italiano e non solo, ha pubblicato una recensione di Almqvist, nuovo innesto del Lecce.

"Pontus Almqvist è un nuovo giocatore del Lecce!
Leggevo qualche commento dei tifosi giallorossi su Facebook e diciamo che a mio modo di vedere c'è troppo entusiasmo. Almqvist è un giocatore che mi ha sempre dato l'impressione di avere troppa attenzione su di sé. Non ne ho mai capito la ragione. Un po' come Botheim da questo punto di vista.

Saranno i capelli ossigenati, le sforbiciate, l'atteggiamento da ragazzo sicuro di sé però in campo non mi ha mai pienamente convinto. Potrebbe fare molto di più ma è come se qualcosa lo frenasse. È ancora nell'età giusta per crescere. Servirà un ottimo maestro. Di positivo ha sicuramente il fatto di poter giocare in tutti i ruoli di un tridente. È rapido, piuttosto tecnico e per essere un classe '99 ha già una discreta esperienza avendo giocato in 4 campionati maggiori (Svezia, Russia, Olanda, Polonia).

Ciò che mi delude di questo ragazzo è lo scarso cinismo, le tante scelte sbagliate negli ultimi metri ed il fatto che il suo valore non spicchi in un ruolo in particolare. Se lo consideriamo centravanti, è probabilmente leggerino per un campionato come la Serie A. Se lo consideriamo esterno d'attacco, gli manca qualcosa per imporsi. Non tanto a livello fisico o tecnico ma mentale, le idee giuste.

Correggetemi se sbaglio ma al Lecce nella scorsa stagione sono mancati i gol dei centravanti. Non lo vedo uno da doppia cifra per intenderci mentre se lo scopo è che sia lui ad inventare per altri, dubito abbia la qualità e l'imprevedibilità di uno Strefezza ad esempio. Uno che ti stravolge situazioni bloccate.

Probabilmente viene preso come alternativa in panchina. Così, lo capirei. È un giocatore da contropiede per come la vedo io. Se l'idea è giocare in questo modo, può ritagliarsi uno spazio interessante. È giovane, l'impatto con il campionato non sarà semplice, abbiate pazienza inizialmente in caso di ambientamento difficile. Ha abbastanza personalità per non buttarsi giù. Dovrebbe farsi apprezzare dal pubblico proprio per l'atteggiamento spavaldo.

Ricordatevi che dico semplicemente ciò che penso, non sono in nessun modo realtà assolute. Detto questo, è un tentativo da fare. Arriva in prestito ed il budget del Lecce è uno dei meno importanti della categoria quindi bisogna essere davvero bravi a trovare soluzioni efficaci. Cosa ampiamente dimostrata negli ultimi anni da questa dirigenza.

È chiaro che se dovete fidarvi di qualcuno: Corvino > La mia opinione
Però mi sembra giusto dirvi cosa penso, dato che quando arriva un calciatore nordico me lo segnalate, chiedendomi informazioni. In definitiva, non mi aspetto un calciatore che possa cambiare gli equilibri ma può essere utile alla causa dei salentini".

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"