header logo

Stefano Pasquino, giornalista di TuttoSport, è stato ospite nel corso dell'ultima puntata di PL Talk, in onda su Twitch, tornando sugli episodi arbitrali, molto discussi, di Milan-Lecce giocata sabato pomeriggio. Queste le sue dichiarazioni:

Sul contatto Theo Hernandez-Almqvist

E' evidente il colpo alla testa che prende il giocatore del Lecce, sull'episodio da rigore, e sarebbe stato giusto fermare il gioco da parte dei giocatori del Milan, soprattutto in considerazione del fatto che qualche minuto prima quelli del Lecce avevano sportivamente restituito un pallone a seguito di un infortunio di Calabria. Mi domando però dove fosse il guardalinee che era molto vicino al momento del contatto.

Sul rosso a Krstovic 

Nikola Krstovic
Nikola Krstovic 

E' un episodio che genera confusione, facendo venire meno la credibilità di questo calcio. Vedendo la dinamica allo stadio, mi è sembrata molto fortuita e ben diversa dall'episodio di Saelemaekers in Frosinone-Bologna dove c'è volontarietà. Anche ascoltando gli audio VAR sembra esserci molta discordanza tra la sala e la decisione del direttore di gara. 

Sulla comunicazione del Lecce

Non ho capito bene la strategia comunicativa del Lecce. Secondo me in queste fasi calde della stagione, lamentarsi anche se si ha la ragione potrebbe creare un allert. Credo che il Presidente, anziché andarsene prima del triplice fischio, avrebbe potuto dire due parole al termine della partita così come l'allenatore Gotti avrebbe potuto, con educazione ovviamente, rimarcare gli errori arbitrali durante le interviste post gara.  

Cassano show: "A Theo bisogna dare 5 giornate: ginocchiata voluta, gli spacca il cranio"
Continua a far discutere l'arbitraggio di Massimi in Milan-Lecce e l'operato della sala VAR, che non è mai intervenuta ...
In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Joan Gonzalez, l’uomo più pericoloso contro il Milan