header logo

Nella sua carriera tanta Atalanta, parecchio Napoli, un pizzico di Lecce e diverse avventure in giro per l’Italia.

Stiamo parlando dell’ex attaccante giallorosso Inacio Piá, seconda punta di qualità che ha provato, senza successo, a riportare il Lecce in Serie B nel primo anno di Lega Pro della formazione dell’allora presidente Savino Tesoro.

Non è lui il protagonista

Eppure, oggi non vogliamo parlare dell’ex centravanti brasiliano ora procuratore ma di suo figlio Samuele Inacio. Il classe 2008, infatti, è un prodotto della Primavera dell’Atalanta ma qualche giorno fa si è trasferito ufficialmente al Borussia Dortmund, compiendo un salto importante di carriera ed una scelta molto coraggiosa.

Ancora una volta i vivai italiani, nonostante quello dei bermagaschi sia considerato tra i migliori in Italia, subiscono uno scippo e perdono un potenziale crack, cedendo alle lusinghe ed al denaro dei club stranieri. 

Inacio Piá
locandina open day
locandina open day
Il Lecce di Luca Gotti: la possibile formazione da sogno aspettando il mercato
Incendio in albergo, Corvino: "Stavo svenendo, Gotti mi ha salvato"

💬 Commenti