header logo

Emergenza difesa, qualche defezione in attacco ma imbarazzo della scelta a centrocampo. Roberto D’Aversa si trova in queste condizioni alla vigilia della sfida contro il Cagliari.

L’ex tecnico del Parma spera di recuperare Pongracic, difensore che nell’ultima settimana è stato prima a riposo e poi ha lavorato a parte, ma qualora il croato non dovesse farcela sta già pensando alle alternative giuste in quella porzione di campo

Blin in difesa e non a centrocampo? 

La prima alternativa, considerando le assenze per motivi diversi di Dermaku e Touba, è rappresentata da Alexis Blin, che in questa occasione troverebbe quindi spazio non da centrocampista ma da difensore. 

Davanti a lui dovrebbero avere licenza di agire, da destra verso sinistra, Kaba, Ramadani e Gonzalez. Lo spagnolo potrebbe essere spostato nel ruolo di mezz’ala di sinistra, per provare a dare una mano alla catena composta presumibilmente da Gallo e Strefezza. Kaba, dal canto suo, avrà compiti differenti. A lui sono richiesti meno inserimenti ma più legna in mezzo al campo, sebbene tra Frosinone, Inter ed Atalanta abbia dimostrato di avere anche una tecnica sopraffine e di possedere un’ottima capacità di gestione del pallone.

Oudin con la maglia del Lecce

Oudin a centrocampo o nel terzetto offensivo?

Data l’assenza di Banda e la condizione fisica ancora non ottimale di Almqvist, vediamo difficile l’utilizzo di Remi Oudin nel ruolo di mezz’ala. Più probabile, invece, che il francese possa essere confermato davanti, magari in una staffetta con l’esterno svedese classe ’99, per dare qualità al reparto e provare ad inventare giocate utili alla squadra. 

D’Aversa ha ancora qualche ora per pensare al da farsi e scegliere la formazione migliore per questo importante scontro diretto contro il Cagliari. Il Lecce ha voglia di riscatto e dalla sua parte un Via Del Mare che sa essere trascinante. 

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Ranieri-Massa contro il Lecce: c'è un precedente nemmeno troppo lontano