header logo

Secondo quanto riportato da TuttoMercatoWeb, questa mattina Marco Baroni, ormai possiamo dire ex allenatore del Verona, ha incontrato la dirigenza scaligera e le ha comunicato la sua decisione di lasciare il club dopo la salvezza ottenuta in questa stagione. L'allenatore ha compiuto un autentico miracolo nonostante tutte le cessioni di gennaio e lo stravolgimento dell'intera rosa durante il mercato invernale. 

L'addio nonostante il rinnovo automatico 

Come già detto in altre occasioni, l’ex tecnico del Lecce lascia la società veneta nonostante un anno di contratto, dato che con la permanenza in Serie A del Verona era scattato automaticamente il rinnovo. Marco Baroni, proprio come fatto nel Salento, ha deciso di andare via da vincitore, probabilmente andando alla ricerca di nuovi stimoli sempre nella massima serie.

Marco Baroni

Proposta rifiutata. E adesso? 

Il Verona, dal canto suo, ha provato in tutti i modi a convincere il proprio allenatore. La dirigenza ha proposto perfino di allungare ulteriormente il contratto oltre il 2025, ma Baroni preferisce intraprendere una nuova avventura professionale. Dopo due salvezza consecutive, ottenuto in situazioni complicate, il tecnico toscano cerca una piazza nella quale poter ambire ad un campionato di media classifica. Cagliari e Monza, alla ricerca di una guida tecnica per la prossima stagione, si sono dimostrate parecchio interessate all’allenatore, ma anche l’Udinese nei prossimi giorni potrebbe sondare il terreno in vista del prossimo campionato. 

In Serie A cambieranno molte panchine ed un allenatore preparato e competente come Marco Baroni rappresenta di certo un’occasione per parecchie società, soprattutto di media classifica. Lui, invece, dalla sua parte vuole provare un’esperienza diversa, con condizioni differenti per puntare ad obiettivi ancora più stimolanti.

Ormai è diventato un mister di Serie A ed adesso può prendersi il tempo per valutare le offerte migliori e decidere la piazza nella quale lavorare la prossima stagione.

Bentivogli su Rodriguez: "Avevamo la sensazione di aver preso un giocatore in grado di fare la differenza in B"
Meluso per risollevare una big della Serie B?