header logo

Ieri allo stadio Via del Mare si è giocata la partita tra Lecce e Cagliari. I giallorossi, passati in vantaggio con il gol di Gendrey, sono stati ripresi nel secondo tempo da Oristanio. Il vice presidente dei salentini, Corrado Liguori, ha commentato la gara sui suoi canali social poco dopo il triplice fischio.

Lecce-Cagliari: il commento del vice-presidente Liguori

Peccato perché la vittoria era alla nostra portata ma è andata così… Al giro di boa il parziale è di assoluto rilievo ed al di sopra dell’ importante media di un punto a partita necessaria per la salvezza. Sono assolutamente convinto della solidità della nostra squadra e lo dimostreremo anche nel girone di ritorno! Arbitraggio raffinato…

Lecce-Cagliari

L'arbitraggio ha fatto più volte rumoreggiare lo stadio Via del Mare. Nessun evidente torto arbitrale, tuttavia più di qualche contrasto di gioco è stato fischiato a sfavore del Lecce, anche se tenue. D'Aversa, a gara in corso, è parso particolarmente alterato, a tal punto da lanciare il cappellino dopo un fischio. Nel post partita ha chiarito:

A caldo ero nervoso, non ha influito sul risultato finale, sulle valutazioni però ci vorrebbe uniformità. La squadra che giocava in casa stasera sembrava il Cagliari, ma non dobbiamo crearci alibi. Mister Ranieri è stato bravo a evidenziare che il Lecce è una delle squadre che commette più falli nella metà campo avversaria, forse avremmo dovuto sottolineare alcuni aspetti anche noi.

Il presidente Sticchi Damiani, invece, non ha voluto rilasciare lunghe dichiarazioni in merito a questo tema.

Sull'arbitraggio preferisco non esprimermi. Diciamo che non ci capiterà mai un arbitraggio a nostro favore.

Martedì la ripresa della preparazione

Mister D'Aversa ha concesso due giorni di riposo alla squadra, che si ritroverà ad Acaya martedì mattina per mettere nel mirino la Lazio, prossima avversaria allo stadio Olimpico di Roma.

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Chi è Marin Pongračić: profilo giocatore, caratteristiche, contratto