header logo

Due stranieri arrestati per spaccio di droga a Lecce. La Guardia di Finanza e la Polizia li hanno sorpresi con una Porsche e quasi 700 grammi di marijuana. Uno di loro era clandestino e ha mentito sulla sua identità.

LECCE - Un’operazione congiunta tra la Guardia di Finanza e la Polizia ha portato all’arresto di due stranieri, accusati di spaccio di sostanze stupefacenti. I due sono stati fermati in città mentre viaggiavano a bordo di una Porsche, con 39 grammi di marijuana nascosti nel veicolo. Successivamente, i militari hanno perquisito una delle abitazioni dei fermati, trovando sul terrazzo uno scatolone con altri 628 grammi di marijuana. Il passeggero della Porsche è stato anche denunciato per false dichiarazioni sull’identità e inottemperanza agli obblighi del Questore, in quanto si trovava in Italia senza permesso di soggiorno. La Questura di Lecce sta provvedendo all’espulsione dello straniero irregolare.

In cosa consiste l'espulsione di uno straniero irregolare

L'espulsione di uno straniero irregolare è una misura amministrativa o giurisdizionale che prevede l'allontanamento forzato dal territorio italiano di chi non ha un valido permesso di soggiorno o ha commesso reati. L'espulsione può essere disposta dal ministro dell'Interno, dal Prefetto o da un giudice, a seconda dei casi. Lo straniero espulso ha il divieto di rientrare in Italia per un periodo variabile da tre a cinque anni e deve abbandonare il Paese insieme ai suoi familiari minori. L'espulsione è vietata quando viola il diritto al rispetto della vita privata e familiare dello straniero, salvo che sia necessaria per la sicurezza dello Stato o l'ordine pubblico.

Udinese-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"