header logo

Fa discutere la decisione del direttore di gara Massimi, che ha espulso Krstovic a pochi minuti dal termine del primo tempo di Milan-Lecce.

Cos’è successo

Il Lecce attacca dalla fascia destra e lancia la palla al limite dell’area, dove Krstovic prova a ricevere. Il centravanti montenegrino osserva il pallone lungo tutto il tragitto, successivamente alza la gamba per tentare uno stop al volo. Al momento dell’aggancio col pallone, sulla sua strada incontra Chukwueze ed il piede della punta impatta sul corpo del giocatore rossonero, che resta a terra dolorante.

Il direttore di gara non ha dubbi ed estrae subito il cartellino rosso. Neppure silent check da parte del VAR: rosso confermato, gara condizionata e squalifica in arrivo per Krstovic. L’attaccante del Lecce salterà la partita di campionato contro l’Empoli, molto importante per il percorso salvezza della formazione di Gotti. I salentini si approcciano a giocare il secondo tempo sotto di due gol e di un uomo a San Siro.

Marelli approva: espulsione giusta per Krstovic

Luca Marelli

L’episodio è stato commentato da Luca Marelli, ex arbitro e oggi opinionista a DAZN, che ha approvato la decisione dell’arbitro Massimi:

Gamba veramente molto alta. Decisione coraggiosa da parte di Massimi ma che a mio parere ci sta. Non c’era volontà di far male, ma il fallo di gioco prescindere dalla volontà. Ciò che conta è la pericolosità.

De Grandis (Sky Sport): "Inizio a pensare che il maestro degli arbitri non insegni bene"
Stefano De Grandis, giornalista ed opinionista di Sky, ha commentato gli episodi arbitrali della sfida tra Lecce e Milan...
In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Sticchi Damiani lascia San Siro: decisivo l'atteggiamento di Massimi