header logo

Stefano De Grandis, giornalista ed opinionista di Sky, ha commentato gli episodi arbitrali della sfida tra Lecce e Milan. Ecco di seguito le sue parole: 

Anche se stabilisci che quello su Almqvit non è rigore, devi fermare il gioco. L’arbitro è stato testimone inconsapevole della partita ed ha commesso due errori gravi. Ovviamente non è un attacco al Milan, che ha vinto meritatamente, ma siccome è una stagione intera che parliamo di arbitri inizio a pensare che il maestro degli arbitri funzioni male. Se sono tutti somari, chi insegna forse non insegna bene. 

Luca Marelli

Le dichiarazioni di Marelli 

Luca Marelli, ex arbitro ed opinionista di Dazn, ha commentato a partita finita gli episodi arbitrali che hanno condizionato fortemente la sfida tra Milan e Lecce. Queste le sue parole: 

Espulsione di Krstovic 

Nell’occasione dell’espulsione di Krstovic Massimi era posizionato perfettamente. Krstovic commette il cosiddetto “grave fallo di gioco”. Il centravanti giallorosso ha messo in pericolo l’incolumità dell’avversario, prenderà una giornata di squalifica. Il rosso è corretto. Di sicuro non è volontario ma rappresenta un colpo pericoloso. Se fosse stato volontario parleremmo di condotta violenta. Se lo avesse ammonito probabilmente sarebbe intervenuto il VAR

Gol di Leao 

Non c’è calcio di rigore per l’intervento di Theo Hernandez su Almqvist. In realtà, però, il gioco avrebbe dovuto essere fermato per un colpo alla testa. A mio parere errore dell’arbitro, del quarto uomo e dell’assistente. In questo caso il Var non può intervenire perché non c’è un fallo precedente. 

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Calvarese: "Massimi ha commesso un errore grave: ecco quale"