SEGUI LA PUNTATA

PRESIDENTE

Sticchi Damiani: "Sconfitta immeritata. Ma non è finita qui"

Scritto da Andrea Sperti  | 

Saverio Sticchi Damiani, presidente del Lecce, ha parlato a Il Nuovo Quotidiano di Puglia dopo la sconfitta subita contro il Monza.

SCONFITTA – “È stata immeritata, mi dispiace moltissimo. Mi dispiace per i ragazzi che ci hanno messo tutto quello che potevano. Li ho salutati dicendo che non finisce qui, che noi giocheremo sino in fondo, anche se adesso i destini della promozione diretta sono tutti nelle mani della Salernitana. Mi dispiace per i nostri tifosi che ci avevano accolto con il solito grande calore. L’affetto di questa gente, della nostra gente, è semplicemente meraviglioso”.

EPISODI – “In questo periodo gira tutto un po’ così. La squadra ha fatto per intero il suo dovere, ci è mancato solo il risultato. Dopo un primo tempo di studio, segnato da una grande punizione, abbiamo preso la partita in mano nella ripresa”.

ERRORI – “Non mi piace pensare alle cose del passato. Questo campionato di vertice, che non avremmo immaginato alla vigilia, è già un grande privilegio. Adesso restiamo tutti compatti, giochiamoci questo finale con orgoglio condiviso”.

LE SFIDE DELLE AVVERSARIE – “Non so che dire, dipende dagli interessati. Ma in questo campionato delle imprevedibilità non ha senso giocare con i pronostici. Noi di certo vogliamo chiudere bene una stagione regolare già bellissima oltre le aspettative, continuando a guardare oltre l’orizzonte”. 

LEGGI ANCHE: Liguori: "Siamo nati per soffrire, non si molla nulla"


💬 Commenti