header logo

Luca Gotti, tecnico del Lecce, ha parlato qualche ora fa in conferenza stampa, svelando qualche informazione utile per stilare la probabile formazione in vista della sfida di domani contro il Cagliari

L’undici iniziale

In porta ci sarà sicuramente Wladimiro Falcone, ormai certezza del Lecce da due anni. Davanti a lui dovrebbero agire Gendrey e Gallo sulle corsie, con Pongracic e Baschirotto al centro. Insomma, il solito quartetto delle ultime uscite.

A centrocampo, invece, sugli esterni dovrebbero trovare spazio sia Oudin che Dorgu, mentre al centro occhio al rientro di Ramadani accanto a Blin. Ecco le parole del tecnico giallorosso riguardo il centrocampista albanese: 

Può partire dall'inizio, è stato distante dal gruppo per una decina di giorni ma sembra che non sia successo nulla, è un generoso, ha qualità fisiche e mentali straordinari, sembrava che non si fosse mai fermato.

In avanti, infine, Piccoli e Krstovic dovrebbero rappresentare i terminali offensivi anche contro il Cagliari, sebbene entrambi siano diffidati ed a rischio stop al prossimo cartellino giallo. Adesso, in ogni caso, non pare questo il momento di fare calcoli, ma è necessario schierare i più in forma. 

Rafia contro Alkpa Akpro

Chi può subentrare dalla panchina?

A gara in corso, Luca Gotti ci ha abituato a non stravolgere la squadra ma ad inserire gli uomini giusto per cercare di portare a casa il risultato. La scorsa settimana Venuti, entrando dalla panchina, ha causato il calcio di rigore che ha negato al Lecce la gioia della vittoria e siamo certi che l’ex Fiorentina non veda l’ora di scendere in campo per cancellare quell’errore. A centrocampo, invece, se Rafia non dovesse partire dal primo minuto potrebbe poi subentrare per dare fiato a Ramadani, sebbene anche Gonzalez e Berisha meritino spazio e considerazione. Sugli esterni, poi, Almqvist, Sansone e Pierotti possono rappresentare valide alternative, con gli ultimi due che possono essere utilizzati anche nei due davanti. Soprattutto l’argentino nelle ultime giornate è risultato spesso decisivo e potrebbe avere più spazio proprio nella trasferta di Cagliari.

Tante alternative, dunque, per il tecnico giallorosso, che dovrà scegliere l’undici migliore ma anche tenere conto che ogni gara ormai dura 100 minuti. 

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Come cambia la zona salvezza dopo la vittoria del Sassuolo contro l'Inter?