E’ un Lecce indiavolato! Lazio stesa 2-1

Lecce e Lazio si affrontano al “Via Del Mare” in un match importante per entrambe le formazioni. I giallorossi scendono in campo con il solito 4-3-1-2. In porta c’è Gabriel; la difesa è composto da Donati, Lucioni, Paz e Calderoni; a centrocampo hanno licenza d’agire Barak, Petriccione e Mancosu; alle spalle di Falco e Babacar, ha il compito di impensierire i biancocelesti Saponara. Gli ospiti, dal canto loro, si affidano alla vena realizzativa di Ciro Immobile.

Il Lecce parte forte e trova una magnifica rete con Mancosu, che l’arbitro decide di annullare per un tocco di mano. Sul capovolgimento di fronte, Gabriel scivola, sbaglia il rilancio e Caicedo lo punisce trovando la rete dell’1 a 0.

La Lazio produce un’altra occasione con Immobile, mentre il Lecce va vicino al pareggio con Calderoni.

Falco prende in mano la squadra, serve Babacar che di testa insacca la rete del pareggio. Nel finale Mancosu sbaglia un calcio di rigore conquistato da Calderoni, calciando alto sopra la traversa. Dopo cinque minuti di recupero, il direttore di gara decreta la fine del primo tempo.

Il secondo tempo riparte come il primo ed il Lecce trova la rete del 2 a 1 con Lucioni, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Babacar, intanto, sente un dolore alla coscia e chiede il cambio, al suo posto Majer. Saponara pochi minuti dopo fa posto a Farias.

Luis Alberto si accende e calcia un missile, che Gabriel riesce a sventare con un intervento prodigioso. Sugli sviluppi dello stesso angolo, Petriccione sulla linea salva il risultato. Il numero 4, al 70esimo, lascia il campo a Deiola, con Rispoli che rileva Vera.

Gabriel compie l’ennesima ingenuità della sua partita, ma Immobile non sfrutta una ghiotta occasione. Il portiere brasiliano, però, si supera su un colpo di testa ravvicinato. Nel finale Patric morde Donati e viene espulso grazie all’intervento del Var.

Dopo un recupero infinito il direttore di gara sentenzia la fine del match, il Lecce vince e si tira fuori dalla zona retrocessione.