Inzaghi: “Stiamo pagando gli incontri ravvicinati”

Il tecnico Simone Inzaghi ha parlato ai microfoni di Sky al termine di Lecce-Lazio. Di seguito le sue dichiarazioni

“Siamo arrivati dopo la sosta con dei problemi, inizialmente abbiamo lavorato bene, poi nella settimana con l’Atalanta alcuni problemi ci hanno limitato. Oggi ho giocatori come Cataldi, Leiva e Milinkovic-Savic che in una partita normale non sarebbero neanche venuti con la squadra. Ci sarà un motivo se abbiamo perso 3 partite in 15 giorni mentre prima ne avevamo perse due in un anno. Ringrazio i ragazzi per le emozioni che mi hanno regalato, c’è dispiacere per quello che stavamo facendo prima della sosta. Purtroppo delle cose imprevedibili ci hanno condizionato e ora la stanchezza si fa sentire. Questa sera hanno giocato giocatori indisponibili. Neanche gli episodi hanno girato a nostro favore nelle ultime partite, contro Milan e Lecce serviva qualcosa in più. I ragazzi stanno pagando le partite ravvicinate, potrei aiutarli facendo giocare dei ragazzi della primavera ma non me la sento di lanciarli. Non avere Leiva e Cataldi, i nostri due play, è problematico, Parolo sta provando ad adattarsi in un ruolo non suo. Dobbiamo cercare di guardare avanti, ci mancano ancora dei punti per raggiungere il nostro traguardo della Champions”.