Ai  microfoni della stampa si è presentato Marco Mancosu, capitano giallorosso ed autore del gol del pareggio nella sfida interna contro l’Inter, terminata 1 a 1. Il centrocampista sardo ha giocato una partita di grande sacrificio, condita da una rete fondamentale per la salvezza dei giallorossi.

Ecco di seguito le sue dichiarazioni:“Oggi sono molto contento che sia andata in questo modo, perché in questi giorni in città tirava una brutta aria, di disfattismo ma l’entusiasmo non deve mai mancare. Stiamo facendo grossissimi sforzi per mantenere questa categoria, sono contento per il risultato perché è un punto strameritato. Io sono sempre a disposizione del mister, faccio qualsiasi cosa mi dice di fare, mi devo solo affidare a lui. Preferisco avere più campo a disposizione partendo da dietro, mentre da trequartista in A ho molto meno spazio”.

Mancosu ha segnato 6 gol in campionato, due dei quali a Juventus ed Inter. Quello del numero 8 è una vera e propria favola:“Non ho ancora metabolizzato questi due goal contro Inter e Juve, non credevo potessi riuscirci”.

Il centrocampista sardo ha commentato poi l’episodio del calcio di rigore dubbio, non concesso ai giallorossi al termine della prima frazione di gioco:“Il rigore?Se ha scelto cosi anche rivedendo evidentemente ha fatto la scelta giusta”.

Infine il capitano si sofferma sul nuovo modulo adottato da Liverani, per porre freno alle folate neroazzurre:“Sono contento perché abbiamo provato una nuova variante tattica. Noi abbiamo dato grossa disponibilità al mister ed alla fine siamo contenti di come è andata. Questa prestazione ci serve a capire che se non hai un tasso tecnico elevato, bisogna spingere su agonismo e cattiveria. Se giochiamo cosi possiamo veramente salvarci”.

Mancosu segna ed il Lecce ritorna a muovere la classifica. Il prossimo impegno a Verona sarà difficile ma giocando in questo modo si può affrontare qualunque avversario.