In questa stagione sta avvenendo qualcosa di assolutamente incredibile ed inusuale per il Lecce in Serie A. La formazione giallorossa, infatti, ha ottenuto già ben 6 calci di rigore a favore, un record assoluto per la squadra salentina, che non ha mai beneficiato di cosi tanti penalty a questo punto della stagione, quantomeno negli ultimi cinque tornei nel massimo campionato.

Noi abbiamo analizzato le ultime cinque stagioni in Serie A, andando a ritroso nel tempo e scoprendo che quello che sta accadendo quest’anno non è mai successo prima.

Nella stagione 2004/2005, durante la quale sulla panchina dei salentini sedeva Zdenek Zeman, all’undicesima giornata di campionato al Lecce non era stato concesso a favore nemmeno un calcio di rigore, eppure non si può dire che quella formazione non creasse pericoli o non giocasse stabilmente nella metà campo avversaria.

L’anno dopo, quello della retrocessione in panchina e dei tre allenatori, alla giornata numero undici i giallorossi avevano ottenuto due calci di rigore, nella prima di campionato contro il Livorno ed alla sesta con il Cagliari. Entrambi i rigori erano stati segnati dallo specialista Pinardi.

Qualche anno più tardi, nella stagione 2008/2009, il Lecce di Mario Beretta non aveva conquistato nemmeno un tiro dal dischetto a questo punto del campionato. Quella squadra, a dir la verità, faticò non poco a trovare gioco e ritmo partita e, soprattutto, faceva molta difficoltà ad andare a segno.

La creatura di De Canio, due anni più tardi, al contrario, aveva già usufruito di due calci di rigore nelle prime undici giornate di campionato. Contro il Parma Jeda regalò tre punti al Lecce proprio grazie alla rete siglata dal dischetto. Nella gara casalinga con il Brescia, invece, Di Michele sbagliò il tiro dagli undici metri, salvo poi rimediare segnando una super rete durante il match.

Nonostante il Lecce in Lega Pro fosse una “big” del campionato, non ha mai ricevuto particolari favori arbitrali, potendo contare su calci di rigore solo in poche occasioni. Anche in Serie B, la scorsa annata, la truppa di Liverani si è vista fischiare a favore solo due penalty, entrambi realizzati dall’ormai specialista Mancosu.

Il centrocampista sardo si sta dimostrando freddo dal dischetto e capace di trasformare tutti i rigori fin ad oggi assegnati al Lecce, eccetto quello di San Siro segnato da Babacar dopo la ribattuta corta di Donnarumma, e quello dell’Olimpico che tanto ha fatto discutere la scorsa settimana.

L’introduzione del Var mista alla abilità di Liverani di produrre gioco hanno aumentato sensibilmente la possibilità di ottenere calci di rigore. Avere un’opportunità in più dagli undici metri può essere utile, specie per una squadra che lotta per la salvezza e parte spesso senza i favori del pronostico.