In tanti si aspettavano il ricorso dopo il clamoroso torto subito in Lazio-Lecce, domenica scorsa, quando il direttore di gara Manganiello non ha concesso la ripetizione del calcio di rigore. In tanti sono rimasti delusi ma anche fieri della decisione presa dall’US Lecce.

Sul tema è intervenuto Saverio Sticchi Damiani, il presidente dei giallorossi, rilasciando un’intervista al Corriere dello Sport. Il suo intervento, postato sui social, è stato accompagnato da un commento: “Una regola violata ed un grave torto subito. Senza vittimismi inutili si riparte con la massima determinazione. Grazie a tutti quelli che hanno apprezzato toni e contenuti della nostra protesta. Un grazie anche a chi si aspettava la presentazione del ricorso ed è rimasto deluso. In questa intervista provo a spiegare il motivo per il quale non sarebbe stato lo strumento giusto. Adesso voltiamo pagina, ancora più determinati e convinti“.