Uno dei protagonisti in positivo di Lazio-Lecce è stato certamente Andrea La Mantia, il bomber della B che si è ripreso, per un pomeriggio, l’appellativo di cecchino. Il centravanti è entrato a gara in corso impattando positivamente sull’incontro con un gol e un palo che avrebbe potuto regalargli il sogno di una doppietta.

Fabio Liverani lo coccola: “Ho aspettato lui come ho aspettato Lapadula. I giocatori sanno quello che voglio da loro e cosa possono dare, io poi faccio delle scelte tecniche, tattiche e d’equilibrio. Con Andrea è stato un percorso di crescita, lo stimo e lui ha risposto alla grande. A lui non posso rimproverare nulla anche quando non ha fatto gol in altre occasioni”.

Sull’ipotesi di una sua cessione a Gennaio: “Io parlo costantemente con direttore sportivo e Proprietà, loro sanno pregi e difetti di questa squadra, e facciamo delle valutazioni sulle quali ci siamo trovati al 100%. Non faremo stravolgimenti ma interventi nelle zone dove abbiamo difficoltà. Se ci saranno richieste e hanno bisogno di voler andare a giocare con continuità allora è un discorso che faranno con la Società. Io do solo giudizi tecnici, la richiesta di essere ceduti non è un fatto di mia competenza”.