header logo

Santiago Pierotti, attaccante del Lecce arrivato nello scorso mercato di gennaio, ieri sera è stato ospite di Piazza Giallorossa ed ha raccontato le sue emozioni dopo l’assist vincente servito a Nicola Sansone in occasione della sfida vinta sabato scorso contro l’Empoli. L’argentino per adesso non ha trovato poco spazio, ma quando è entrato ha sempre dimostrato di poter accendersi attraverso una giocata. Nell’ultima sfida è stato prima caparbio a sradicare il pallone dai piedi dell’avversario e poi altruista nel servire il suo compagno di squadra meglio posizionato, con Sansone che ha realizzao uno dei gol più semplici della sua carriera.

Santiago Pierotti

Queste le parole di Pierotti riportate da Trnews: 

Ho desiderato questo momento da moltissimo tempo e ho lavorato tanto per arrivare a questo momento molto importante, lo desideravo per me e per la mia famiglia. Ho guardato Sansone, l’ho visto solo, in quel momento la squadra era più importante di quello che potevo fare io e questo senso del dovere ha prevalso

Come lo ha convinto Pantaleo Corvino 

Mi ha convinto con i nostri colloqui; credo che Corvino abbia visto in me un potenziale e dunque un rinforzo per la squadra e per me la sua opinione è diventata molto importante. 

Il suo ruolo in campo 

Sono attaccante e posso giocare in tutte le posizioni d’attacco, dipende poi dal mister, io sono a disposizione.

La trasferta contro il Sassuolo di domenica prossima 

Secondo me sarà una partita molto difficile, c’è bisogno di una grande coesione, non dobbiamo rilassarci, dobbiamo arrivare uniti e carichi.

L’appello ai tifosi giallorossi 

Sono molto grato ai tifosi per come ripongono la mia fiducia in me. Si aspettano grandi cose e io cerco di essere all’altezza e intanto provo a ripagarli, innanzitutto con la mia gratitudine. 

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Sassuolo-Lecce, la vendita dei tagliandi partirà nel pomeriggio: i dettagli