header logo

A distanza di quasi due mesi da quando Wladimiro Falcone è stato ospite di PL Night su Twitch, le sue parole tornano alla memoria e riecheggiano come campane in festa perché oggi trovano fondatezza su un evento molto importante: il suo ritorno a Lecce dopo il diritto di riscatto esercitato dalla Sampdoria.

In quella occasione non erano ancora stati esercitati diritto di riscatto e controriscatto da parte di Lecce e Sampdoria, per cui il suo futuro era ancora tutto da definire:

"Non dipende da me, purtroppo sapete la mia situazione con la Samp, vedremo che succederà. Qui sto bene, il Salento è una terra fantastica".

Falcone poi ha dovuto smettere i panni del calciatore giallorosso e vestire quelli del portiere blucerchiato per qualche giorno. L'umore però era chiaro, al punto che lo stesso Andrea Pirlo, allenatore della Samp, lo ha tenuto lontano dalle gare amichevoli disputate fino ad oggi. 

Il suo desiderio però era da tempo vestire il giallorosso, sin dai tempi di Gabriel numero uno dei salentini, a svelarlo è stato proprio Falcone che ha rivelato un retroscena di mercato interessante:

“Il direttore mi voleva già dai tempi della B ‘se parte Gabriel devi venire te’. Poi Gabriel è rimasto e il Lecce è salito. Lecce era la mia priorità, sono stato fortunato". L'episodio risale al campionato di Serie B che ha visto i giallorossi salire dopo aver vinto il campionato proprio con Marco Baroni alla guida.

Oggi Wladimiro Falcone è di nuovo del Lecce.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"