header logo

Nei giorni scorsi, a sorpresa, il Lecce ha comunicato che Nicola Sansone era nel Salento, per poi svolgere le visite mediche di rito. 

Acquisto inaspettato per i salentini a 9 giorni dal termine del calciomercato; è sempre possibile acquistare svincolati, così Corvino e Trinchera hanno deciso di sostituire Di Francesco con l'ex esterno offensivo del Bologna, classe 1991, come riportato dal comunicato:

L'U.S. Lecce comunica di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Nicola Sansone, nell'ultima stagione al Bologna FC.

L'esterno offensivo classe '91, che ha già sostenuto le visite mediche presso il Centro BioLab di Cutrofiano (LE) e lo Studio Radiologico Quarta Colosso di Lecce, indosserà la maglia numero 11 ed ha sottoscritto un contratto della durata di due anni.

Un innesto che aumenta il valore dell'organico a disposizione di mister D'Aversa, ora numericamente molto completo in attacco.

Lecce, Nicola Sansone si presenta in conferenza stampa

LA SCELTA -Secondo me Lecce era destino, avevo fatto l'ultima partita qui col Bologna. Mi è sembrato un bel gruppo, ho visto le 3 partite, ho visto un grande spirito. Sono molto grato per la fiducia posta in me, voglio solo ripagarla nel migliore dei modi”.

UNA SFIDA -Con grande volontà, un'opportunità per migliorare sempre e dare l'esempio ai più giovani”.

32ESIMO COMPLEANNO - "Lecce è stata un bel regalo, non mi sento vecchio. Mi sento giovane e questo gruppo mi farà sentire ancora più giovane: posso dare ancora tanto nel calcio".

ATLETICAMENTE - "Sono in forma, non sono assolutamente in sovrappeso. Mi manca il ritmo partita ma penso di arrivare al 100% tra 1-2 settimane".

NUMERO DI MAGLIA - "La 11 era la maglia che mi piaceva di più. Oudin l'ho visto in allenamento, merita la 10".

ESTATE DA SVINCOLATO - "Ho passato tanto tempo con i bimbi, è stato un mix di emozioni. Adesso son contento di essere tornato a giocare".

Lecce-Napoli, dove vedere la partita in tv e in streaming: gli orari e le probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"