header logo

Wladimiro Falcone ha parlato in conferenza stampa a due giorni da Lecce-Torino.

Falcone

Falcone su Udinese-Lecce

“Meritavamo più del pareggio. Nel primo tempo non c'è stata storia, meritavamo il vantaggio. Abbiamo regalato i primi 10 minuti del secondo tempo all'Udinese. Poi siamo stati bravi a recuperarla, ma secondo me meritavamo un pochettino di più. Va bene così, sono campi ostici. Ci teniamo stretto il pari, l'importante era non perdere”.

Falcone sul nuovo Lecce

“Ho una bella sensazione. Senza nulla togliere alla squadra dello scorso anno siamo più competitivi, abbiamo una rosa più ampia e possiamo dire la nostra coi cambi. Speriamo di continuare così, sono fiducioso. Il gioco da dietro ci piace e ci stiamo lavorando. Il Toro però viene uomo su uomo, dobbiamo crearci gli spazi giusti e fare bene con gli esterni".

Falcone sul gol dell'Udinese

"La dinamica del rigore è stata particolare. Non avevo visto Baschirotto in copertura, sono andato quasi alla disperata per togliere il pallone e sono stato bravo, ma non sono riuscito a prenderlo bene con il palmo. L'ho presa quasi col polso, mi si è alzata e poi è stato bravo l'avversario. Potevo fare meglio ma cercavo di salvare un gol certo. Succede".

Falcone sui prossimi impegni

“Siamo assolutamente pronti. Abbiamo il Torino in casa e giocare al via del mare è sempre bello. Vogliamo far bene in coppa Italia sebbene il Parma sia una grande squadra. Poi ci sono due top club, gare che si preparano da sole: non vediamo l'ora di confrontarci con Milan e Roma. Sicuramente queste partite sono un grande step e diranno molto sul nostro cammino. Se dovessero andare male non facciamo drammi, ricordiamo il nostro obiettivo. Il nostro obiettivo è la salvezza, speriamo di arrivarci presto, ma se dovesse arrivare all'ultima giornata va bene lo stesso".

Falcone sul suo percorso di crescita

“L'anno scorso era la mia prima vera stagione in Serie A: è andata bene. Quest'anno la sento un po' di più perché devo riconfermarmi. Non è facile confermare il proprio valore, soprattutto in Serie A. Ho grandi preparatori che mi aiutano tanto durante la settimana. Non sono uno che si esalta, resto coi piedi per terra. Il mio obiettivo personale è fare più clean sheet dello scorso anno. Sono contento di essere a Lecce e aver ricevuto tanti complimenti da gente importante. Spero di continuare così".

Lecce-Torino, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"