header logo

Il progetto Lecce crede molto nel lavoro che giornalmente viene svolto dal proprio settore giovanile, non tirandosi mai indietro nel fare investimenti, doverosi, al fine di essere competitivi con chiunque, all’altezza del contesto. Non si tratta solo di una vittoria ottenuta sul campo o di un trofeo alzato al termine di un campionato. Tutto ciò è solo la più bella conseguenza di un percorso di crescita, compiuto nei minimi dettagli, vincente nel suo credo. Avere un vivaio roseo, composto da giovani promesse rappresenta la base per un solido futuro. 

Il Lecce punta molto su questo tipo di avvenire, impiegando continue risorse per innalzare l’asticella e salire di livello. La vittoria dello Scudetto da parte della Primavera della passata stagione rappresenta sicuramente un tassello non indifferente di questo progetto ma deve esser considerato come punto di partenza, continuando a lavorare e migliorarsi per raggiungere vittorie sempre più prestigiose. La più grande soddisfazione, però, è stata quella di promuovere alcuni protagonisti in prima squadra e che ora stanno facendo la differenza anche tra i “grandi”, continuando a mostrare il proprio potenziale (vedi Dorgu, Burnete e lo stesso Gonzalez), confermando quanto di buono stato fatto dallo scouting giallorosso.

Hellas Verona-Lecce Primavera

Approfittando di questa sosta delle Nazionali, dove il Lecce di D’Aversa tornerà in campo il prossimo lunedì 23 ottobre alla Dacia Arena contro l’Udinese, analizziamo il momento delle giovani promesse giallorosse nei loro rispettivi campionati:

Primavera

La squadra allenata da Coppitelli, dopo il successo della passata stagione sembra esser diventata un’altra realtà, completamente diversa da quella che entusiasmava i propri tifosi nello scorso campionato. In sei partite giocate, non è ancora arrivata una vittoria in campionato con 3 pareggi e altrettante sconfitte, il penultimo posto della classifica e la peggior difesa con 17 reti subite, sei delle quali nell’ultima sfida disputata contro il Torino. Anche in Europa la situazione non è delle migliori, con la sconfitta per 3-1 contro l’Olympiacos nel play-off di andata di Uefa Youth League. Il prossimo incontro andrà in scena sabato 21 ottobre, davanti al proprio pubblico, contro il Frosinone fanalino di coda. Arriverà la prima gioia di questa nuova stagione?

Under 18

Discorso diverso per l’Under 18 di mister Simone Schipa che nonostante la prima sconfitta rimediata contro la Fiorentina nell’ultima di campionato, occupa il quarto posto della graduatoria assieme a Cagliari, Inter, Roma e Empoli con sei punti, frutto di due vittorie contro Sassuolo (0-2) e Sampdoria (3-1) e con una giornata in meno.

Settore Giovanile Lecce

Under 17

Avvio complicato anche per i ragazzi di Mazzeo che in cinque giornate hanno totalizzato un solo punto nell’ultima sfida pareggiata per 2-2 contro l’Ascoli. Per il resto dunque solo sconfitte, la più pesante contro la Roma per 8-0. Il prossimo impegno, domenica 29 ottobre, contro il Cosenza. Arriverà la prima vittoria?

Under 16

Nemmeno per l’Under 16 l’avvio è stato positivo. Nelle prime tre giornate: due sconfitte contro Roma (2-1) e Frosinone (0-3) e un solo pareggio, a reti bianche, nella sfida giocata la scorsa settimana sul campo della Ternana.

Under 15

Stesso epilogo anche per l’Under 15 di Chevanton, che non è andata oltre lo 0-0 in terra umbra contro le Fere. La squadra del tecnico uruguagio ha totalizzato un solo punto in tre giornate, perdendo le prime due rispettivamente contro Roma e Frosinone.

Udinese-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"