header logo

Weekend di assoluta tranquillità per i tifosi salentini che si godono l’ultimo successo della propria squadra, in attesa del prossimo incontro che si giocherà domenica 17 settembre contro il Monza, considerando che, in questo fine settimana, il campionato è fermo per la pausa delle rispettive Nazionali. Ore, invece, tutt’altro che spensierate per la dirigenza giallorossa, impegnata a chiudere per un altro “colpo” in entrata, nonostante il calciomercato fosse terminato una settimana fa, pescando dagli svincolati l’ex Bologna Nicola Sansone.

Nato a Monaco di Baviera da genitori italiani, Sansone rappresenta l’identikit perfetto di calciatore per ricoprire il ruolo di vice Banda, dopo il recente addio di Di Francesco al Palermo, rispecchiando con il suo ruolo le alternative tattiche del suo allenatore e potendo trovare spazio come esterno offensivo sia nel 4-3-3 che nel 4-2-3-1.

Inizi

Classe 91, cresce nelle giovanili del Bayern Monaco a partire dall’età di undici anni, dove viene convocato più volte in prima squadra senza mai, però, debuttare ufficialmente nel campionato tedesco. Dal 2008 al 2010, gioca 30 partite con la formazione under-19, segnando 20 reti e prendendo parte a 4 incontri della squadra riserve in 3. Liga, nella seconda di queste due stagioni. Nell’anno 2010-11, è in pianta stabile nella seconda squadra, giocando 28 partite e realizzando 2 gol.

Parma, Crotone e Sassuolo

Nel 2011, si trasferisce in Italia da svincolato con la maglia del Parma che lo cede a sua volta in prestito in Serie B a Crotone dove colleziona 36 presenze e 6 reti tra campionato e Coppa Italia.

L’anno seguente fa ritorno in Emilia con i Ducali, esordendo in Serie A alla quinta giornata di campionato contro il Genoa e segnando il primo gol nella massima Serie nella sfida contro il Torino, valevole per la nona giornata, terminata 3-1 per la sua squadra. Con il Parma ha collezionato 45 presenze e 8 gol.

Nel gennaio 2014, viene ceduto, in comproprietà, al Sassuolo che lo acquisirà a titolo definitivo al termine di quella stessa stagione, restandoci fino al 2016 e totalizzando 89 presenze (2 delle quali nelle gare di qualificazione in Europa League, nella stagione 2016/17) e 20 gol.

Villarreal

Nell’agosto del 2016, viene ufficializzato il suo trasferimento in Spagna con il Villareal per una cifra vicina ai 14 milioni di euro. Nella sfida del 10 settembre dello stesso anno, tra Malaga e Villareal, mette a segno il gol del definitivo 2-0, siglando la sua prima rete nel campionato spagnolo.

Con la maglia del sottomarino, realizzerà 16 gol in 71 presenze.

Bologna

Nel gennaio del 2019, viene ufficializzato il suo passaggio al Bologna in prestito con obbligo di riscatto fissato a 9 milioni, collezionando tra campionato e Coppa Italia 125 presenze e 15 gol, 4 dei quali la passata stagione, l’ultima in rossoblù dopo il mancato rinnovo del contratto e il suo trasferimento nel Salento.

Nazionale

Con la maglia della nazionale Azzurra, Sansone ha giocato fin dalle giovanili a partire dall’Under-17 fino a quella maggiore, con la quale ha fatto il suo esordio nella sfida amichevole del 16 giugno 2015 contro il Portogallo e collezionando fino ad ora 3 presenza, l’ultima risalente al 15 novembre 2016 nella sfida amichevole contro la Germania.

Lecce-Napoli, dove vedere la partita in tv e in streaming: gli orari e le probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"