SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
CAMBIAMENTI

5 sostituzioni e fuorigioco: queste le prossime novità del mondo del calcio

Scritto da Andrea Sperti  | 

Come riportato da Calcio & Finanza, durante la 136a Assemblea Generale Annuale (AGM) tenutasi a Doha, in Qatar, l’IFAB ha ratificato le modifiche e i chiarimenti alle regole che entreranno in vigore a partire dal 1° luglio 2022.

In relazione alle 5 sostituzioni, l’IFAB ha stabilito che questa norma sarà introdotta permanentemente a partire dalla prossima stagione, dopo che la modifica era stata prorogata più volte in seguito alla sua introduzione durante la pandemia. Confermata anche l’attuale limitazione dei tre momenti per effettuare i cambi oltre all’intervallo.

L’AGM, presieduta dal presidente della FIFA Gianni Infantino e alla presenza dei rappresentanti della FIFA, della FA, della FA irlandese, della FA scozzese, della FA del Galles e dell’amministrazione IFAB, ha trattato anche delle possibili alternative al fuorigioco 

L’AGM è stata aggiornata dalla FIFA sulle innovazioni che potrebbero consentire a più competizioni di utilizzare la tecnologia VAR “Light”, una versione meno costosa per tornei con meno disponibilità economiche. 

Fuorigioco, si va verso un cambiamento epocale 

Per quanto riguarda il fuorigioco si va verso una nuova modifica della regola base. Ecco di seguito le parole di Pierluigi Collina, presidente della commissione arbitrale della FIFA, e Gianni Infantino, presidente della FIFA: 

COLLINA

“Uno dei compiti di Ifab e Fifa è fare test su possibili modifiche per far crescere la qualità del calcio. Stiamo conducendo test, pensiamo che un fuorigioco molto marginale non sia così rilevante da essere punito nel calcio moderno come succedeva prima. Stiamo facendo queste valutazioni, adesso stiamo conducendo test in Olanda, Italia e Svezia. Tireremo le somme quando avremo prove e risultati di questi test. 

Come funzionerà il sistema? Ci saranno 12 telecamere che tracceranno le posizioni dei giocatori in campo, in particolare 29 estremità legate ai giocatori più il pallone. La linea del fuorigioco non sarà più tracciata dal Var, ma sarà disegnata dalla tecnologia basata sui dati ricevuti. Non ci sarà coinvolgimento del Var, il Var controllerà solo se ci sarà corrispondenza tra quello che ha visto e quello che è stato calcolato dalla tecnologia. Sarà qualcosa di simile alla goal line technology, che è stata molto bene accettata dalla comunità calcistica, nessuno la discute. Siamo fiduciosi che la stessa reazione in termini di accettazione ci sia con il fuorigioco semi-automatico”. 

INFANTINO

“Con l’Ifab valutiamo una possibile modifica alla regola del fuorigioco per rendere il calcio più spettacolare e che favorisca maggiormente il calcio offensivo. Stiamo testando una nuova versione della regola del fuorigioco, è un test in corso. È un test che era stato programmato per iniziare prima del Covid, ma ora è in corso. L’obiettivo è dare più vantaggi alla squadra che attacca. Nella storia dell’Ifab la regola del fuorigioco si è evoluta un paio di volte e sempre nel senso di dare vantaggio a chi attacco. Va però valutata bene, il rischio è di fare modifiche che abbiano impatto negativi”.


💬 Commenti