GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
CONFERENZA STAMPA

Baroni: "Non dobbiamo sbagliare niente: sarà un esame molto difficile"

Scritto da Filippo Verri  | 

Si è tenuta allo Stadio Via del Mare la conferenza stampa della vigilia di mister Marco Baroni.
È in programma domani alle ore 15 Lecce-Cremonese.

Il momento
“Non esiste una formula vincente, col Monza abbiamo fatto una partita straordinaria eppure la vittoria è arrivata solo a Salerno. Dobbiamo portare avanti questo. Abbiamo avuto una settimana di lavoro importante, ci siamo allenati forte. C'è stata qualche piccola defezione ma alla vigilia siamo arrivati completi a parte Brancolini”.

L'avversario
Le difficoltà derivano dalla Cremonese. È una squadra forte con giocatori forti. In questo momento poteva raccogliere di più e ha messo in difficoltà tutti. Ho rivisto la gara con l'Atalanta, l'avversario è importante e sappiamo cosa fare. Il pubblico è uno stimolo”.

Modulo Cremonese: 3-4-1-2 o 4-2-3-1?
"Non ci cambia molto lo schieramento della Cremonese. Loro sono particolarmente aggressivi, hanno giocatori con velocità e gamba. Ci sarà da correre tanto e non dobbiamo avere pause mentali: attenzione, dedizione e concentrazione per tutta la gara".

In settimana il DS della Cremonese ha espresso il problema relativo ai calciatori in nazionale.
"Sono giochi di chi cerca di lamentarsi. Per me sarebbe un orgoglio avere 10 giocatori in nazionale perchè tornano sempre con grande autostima. Così è stato per Helgason che ha giocato partite di livello. Stessa cosa per Colombo che ha trovato un gol. La nazionale è un'opportunità per caricare i ragazzi. Helgason era un po' stanco ma ha già recuperato".

Oudin e Umtiti
"Oudin sta bene, era arrivato molto indietro. Ora può darci una mano.
Umtiti sta bene, adesso c'è il campo: se non gioca a questa sarà per la prossima. Ci sono compagni che stanno facendo bene, so che lui vuole giocare e questo mi fa piacere".

Ceesay o Colombo?
"Sto valutando: uno è tornato carico e l'altro ha fatto un po' di differenziato. Assan ha recuperato e ha fatto gol a Salerno. Devo valutare ma stanno bene entrambi".

Crescita
Abbiamo tantissimo da lavorare, ci sono tanti aspetti. La squadra però è stata brava a compattarsi velocemente nonostante alcuni giocatori arrivati in ritardo. Merito di staff e chi era già qui che ha velocizzato il tutto. Non bisogna mai pensare di aver conquistato qualcosa, bisogna migliorare e domani sarà un esame molto difficile. Non dobbiamo sbagliare niente".