header logo

Pontus Almqvist continua a confermarsi e a ritagliarsi spazio all'interno del gruppo giallorosso, allenato da Roberto D'Aversa. La sua inamovibilità nello scacchiere titolare, è cosa oramai ben nota per il semplice, ma determinante, fatto di garantire alla manovra dei suoi compagni una certa velocità ma soprattutto imprevedibilità con il pallone tra i piedi. Non sai mai dove la sfera possa finire e la sua agilità è certamente un'arma in più per mettere in difficoltà le difese avversarie, spesso disorientate dai suoi continui movimenti in mezzo al campo.

La classifica dei dribbling vinti

In una recente classifica, stilata dal database di FootData, è comparso il suo nome tra i migliori dieci giocatori del campionato di Serie A per numero di dribbling vinti. In quale posizione è collocato?

Al decimo posto di questa graduatoria si trova Spinazzola (Roma) con 47 dribbling vinti in 10 partite giocate; al nono posto Ebosele (Udinese) con 48 dribbling vinti in 12 partite giocate; all'ottavo posto il “nostro” Almqvist anche lui con 48 dribbling vinti ma in 11 partite giocate; al settimo posto Jovane Cabral (Salernitana) con 48 dribbling vinti in 9 partite giocate; al sesto posto Gudmundsson (Genoa) con 52 dribbling vinti in 12 partite giocate; al quinto posto Zito Luvumbo (Cagliari) con 56 dribbling vinti in 11 partite giocate; al quarto posto Zaccagni (Lazio) anche lui con 56 dribbling vinti in 11 partite giocate; sul gradino più basso del podio Leao (Milan) con 68 dribbling vinti in 12 partite giocate; al secondo posto Soulè (Frosinone) con 71 dribbling vinti in 10 partite giocate; infine, al vertice di questa classifica, Kvaratskhelia (Napoli) con ben 74 dribbling vinti in 11 partite giocate.

Pontus Almqvist
Pontus Almqvist

Giocherà Almqvist contro il Verona?

La prossima gara dei giallorossi sarà determinante per il prosieguo della stagione, considerando che l'avversario affrontato lotterà per gli stessi obiettivi finali del club salentino. Le condizioni di Almqvist sono da valutare: il giocatore svedese, infatti, poco prima dell'ultima sfida, precedente alla sosta nazionali, al Via del Mare contro il Milan ha anzitempo dovuto interrompere la seduta di allenamento per un problema muscolare che si scopirà, dopo gli esami del caso, essere una lesione di primo grado al bicipite femorale della coscia destra. La sua presenza, per tanto, non è certa, visto che in questi giorni ha continuato a lavorare in differenziato. 

Al suo posto dovrebbe essere confermato capitan Strefezza che contro i rossoneri non ha sfigurato, sostituendo il compagno in modo più che sufficiente. D'Aversa tra qualche ora annuncerà la lista dei convocati per la trasferta al Bentegodi, ci saranno delle fievoli speranze di vederlo, quanto meno, in panchina?

 

 

 

🔴 LIVE Guarda Verona-Lecce su Pianetalecce
Scommesse, “betting partner” in Serie A: un fenomeno in crescita