GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
GIOIA

Baroni: "Vittoria che dà morale, ma non guardiamo la classifica. Sosta? Un po' dispiace..."

Scritto da Pierpaolo Verri  | 

Marco Baroni ha parlato ai microfoni di DAZN al termine di Sampdoria-Lecce. Di seguito le dichiarazioni del tecnico giallorosso.

“Sapevamo che sarebbe stata una partita caratterizzata da molta tensione sul campo. Siamo stati bravi perché abbiamo tenuto sempre alta l'attenzione, dando ritmo alla partita. Alla fine la squadra ne aveva ancora. Devo elogiare tutti i ragazzi che hanno chiuso questo ciclo non semplice con prestazioni importanti. La seconda vittoria ci dà grande morale, ora staccheremo e poi dovremo riprendere con la stessa determinazione che abbiamo dimostrato in queste gare”.

“Otto punti sulla zona retrocessione? Noi siamo concentrati sul nostro progetto e sul nostro lavoro, non ho mai guardato la classifica, anzi, forse quando la squadra ha iniziato a guardarla ha iniziato a fare delle prestazioni preoccupate. Dobbiamo dare il massimo per il nostro pubblico. Abbiamo chiuso queste gare nel migliore dei modi, un po' mi dispiace fermarci, dovremo essere bravi a gestire questa sosta, anomala per noi allenatori”.

“Adesso è giusto anche staccare, tornare ad allenarsi senza obiettivi non è facile. Noi abbiamo grandi motivazioni, ci sono giovani e ragazzi che hanno voglia di dare tanto. Dobbiamo essere bravi a gestirli”.

“Colombo? Non mi sorprende, sta imparando a fare questo ruolo, ha sempre giocato da seconda punta defilato, invece noi abbiamo bisogno di un riferimento che abbia peso e qualità tecniche come lui. Sa attaccare la profondità ma sa anche tenere la palla. Sono contento perché finalmente ha ritrovato fiducia, spesso era un po' troppo pensiero e eccessivamente autocritico. L'ho scaricato da responsabilità e sta facendo bene”.

“Baschirotto? E' un bel ragazzo, sano, puro, con tanta fame di lavoro. In questo ruolo ha trovato la sua dimensione, qualche volta col visuccio non molto contento mi fa il terzino, lui vuole giocare al centro”.