header logo

Massimiliano Allegri è intervenuto ai microfoni della sala stampa al termine di Lecce-Juventus. Queste le dichiarazioni del tecnico bianconero, sia in sala stampa sia ai microfoni di DAZN.

Caso Maignan

La Juventus è contro il razzismo e contro gli ignoranti. Dobbiamo essere più forti contro queste situazioni, siamo vicini a chi le subisce.

La partita

Il Lecce nel primo tempo ha corso molto, nel secondo tempo poi la partita è scivolata molto bene. Stasera è stata una partita complicata perchè nel primo tempo il Lecce ha corso, ha pressato, abbiamo avuto qualche situazione buona vicino all'area, non abbiamo fatto bene l'ultimo passaggio, la scelta dell'ultimo passaggio e loro ci hanno creato delle difficoltà in un paio di situazione. Poi è normale che loro sono un po' calati e noi lì siamo rimasti lucidi a continuare a giocare la partita.

Il cammino della Juve

Nel 2021 abbiamo iniziato un percorso e stiamo andando avanti. Ringrazio tutti quelli che hanno lavorato finora e chi sta lavorando adesso, c'è un buon gruppo di lavoro, stando zitti perché nel calcio si viene smentiti facilmente. Cerchiamo di guardare avanti e di vincere più partite possibili. Dobbiamo lavorare con convinzione, cercando di rendere possibili le cose impossibili. Cercheremo di fare il massimo, se qualcuno arriverà sopra di noi faremo un plauso e stringeremo la mano.

Max Allegri

Nella nostra testa dobbiamo avere questo, ovvero rendere possibili le cose impossibili. Noi dobbiamo fare il massimo, poi se altri arrivano primi gli faremo i complimenti. Niente è impossibile, ci vuole convinzione.

Le critiche al gioco

Mi riallaccio a una frase di Lippi, quando sei alla Juventus, al Milan o all'Inter è normale che sei criticato. Alla Juve ancora di più, ha vinto 38 scudetti. Bisogna lavorare a mantenere la pressione, cercando di vincere le partite.

In diretta su Twitch a partire dalle 15:30. Come seguirci
🍔🍟 Mc Donald's cala il tris: in via Taranto un nuovo MC Drive a Lecce