header logo

Da una settimana il Lecce sta facendo a meno di Lameck Banda, un calciatore importante per gli equilibri dei salentini, che in questa primissima parte di stagione si è messo positivamente in mostra. L'esterno zambiano ha siglato un doppio assist contro la Fiorentina e la sensazione è che sia l'ala perfetta per l'idea di gioco proposta da mister D'Aversa.

Esattamente una settimana fa, il classe 2001 si è sottoposto a risonanza magnetica presso lo Studio Radiologico Quarta Colosso di Lecce, che ha evidenziato una lesione di primo grado ai flessori della coscia destra. Ha già saltato i match contro Monza e Juve e, dopo Lecce-Sassuolo del 6 ottobre, ci sarà la seconda sosta di questo campionato per gli impegni delle Nazionali. A questo punto, dunque, l'esterno zambiano potrebbe tornare a disposizione per Udinese-Lecce del 23 ottobre.

Le previsioni sono state confermate dal vice-presidente Corrado Liguori, che è stato nostro ospite questo pomeriggio in diretta su Twitch:

“Ieri ci è mancato Banda, calciatore capace di fare uno strappo importante. Attaccante perfetto per quel tipo di partita. Quando tornerà? Col Napoli sicuramente no, non credo col Sassuolo. È un giocatore molto importante, quindi non possiamo rischiare la ricaduta. Se ci dovesse essere un miracolo magari verrà convocato contro il Sassuolo, ma è ipotizzabile il suo rientro dopo al sosta”.

Nelle prossime due sfide, dunque, mister Roberto D'Aversa dovrà fare a meno di Lameck Banda e, a meno di sorprese, lancerà sulle fasce Almqvist e Strefezza. Difficile vedere dal primo minuto Sansone, che sta lavorando intensamente per trovare il ritmo partita e raggiungerà il 100% della forma solo dopo la sosta. Ulteriore pedina sulle fasce è Corfitzen, classe 2004 che ha già esordito tra i professionisti in coppa Italia contro il Como, ma mai in Serie A.

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"