SEGUICI SU TWITCH

LE SCHEDE

Ecco chi sono Blondel e Coqu, i nuovi acquisti per la Primavera

Scritto da Patrizio Negro  | 
Hugo Blondel (a sinistra) e Thiago Coqu (a destra)

Come reso noto attraverso un comunicato ufficiale, il Lecce ha ufficializzato l'acquisizione, a titolo definitivo, di due giovani calciatori francesi provenienti dall'Olympique Marsiglia, ovvero Hugo Blondel e Thiago Coqu

Conosciamoli meglio, andandoli a visionare su Football Manager per carpirne le caratteristiche di gioco e, soprattutto, il loro potenziale.

Gli attributi di Hugo Blondel, secondo Football Manager

Hugo Blondel è un difensore centrale di 18 anni, alto 176 centimetri e con un peso forma di 66 chili. All'occorrenza, può rivestire il ruolo di terzino destro, sebbene prediliga un impiego nella porzione centrale del pacchetto arretrato. Si tratta di quella che viene definita, dal gioco manageriale, una interessante giovane promessa con una abilità potenziale davvero incoraggiante. E' un atleta veloce e dotato di una buonissima accelerazione, con una forte aggressività e una buona dote di determinazione. Inoltre, sebbene non sia dotato di una statura molto elevata per il ruolo, si disimpegna bene nei colpi di testa. Ha discreti valori in marcatura, controllo di palla, tecnica, senso della posizione ed agilità; un pò meno (vista ovviamente la sua struttura muscolare) su quelli della forza, della resistenza e dell'integrità fisica. E' probabile che possa essere inizialmente impiegato come esterno destro in attesa che il lavoro atletico possa renderlo un giocatore arretrato più solido e più prestante fisicamente. Ad ogni modo, si tratta di un profilo di interessante prospettiva, anche perchè ha sollevato una Vinci Cup (competizione nazionale che raccoglie i migliori elementi delle compagini Under 15 del mondo transalpino) nel 2017.

 

Gli attributi di Thiago Cocu, secondo Football Manager

Thiago Coqu, invece, è un attaccante di 18 anni da poco compiuti, di piede destro, alto 178 centimetri e con un peso forma di 68 chilogrammi. E' un trequartista di ruolo, che ha però la possibilità di poter essere schierato anche come centravanti o seconda punta. Anche lui viene definito come una interessante giovane promessa, sebbene i suoi margini di miglioramento siano giudicati inferiori rispetto a quelli di Blondel. Ad ogni modo, Coqu è un atleta dotato di una buonissima dose di tecnica, di fantasia, di controllo di palla e di dribbling, abile a disimpegnarsi con successo anche nel gioco senza palla e in quello aereo e a concludere a rete con un valore di finalizzazione di tutto rispetto. La sua velocità di base non altissima potrebbe suggerire un suo impiego più in un ruolo confezionato dietro le punte che in quello di uomo d'area vero e proprio, ma il fatto che possa disimpegnarsi con discreto successo su tutto il fronte d'attacco non preclude nulla al suo utilizzo come punta pura. E poi, Coqu è protagonista di una piccola curiosità: è il figlio di Stephane, ex portiere del Lecce nelle stagioni 2001-2002 e 2002-2003

 

 

 


💬 Commenti