GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
RAMMARICO

Baroni: "La prestazione è stata buona, dobbiamo fare qualcosa in più in attacco"

Scritto da Pierpaolo Verri  | 

Marco Baroni ha parlato in sala stampa al termine della partita fra Lecce e Juventus. Di seguito le dichiarazioni del tecnico dei giallorossi. 

Ai microfoni di DAZN: “Nel secondo tempo abbiamo subito l'avversario, ci siamo abbassati e abbiamo commesso qualche errore nel non buttare via palla, prendendo un paio di ripartenze. Per fare un risultato importante oltre a una prestazione perfetta serve un pizzico di buona sorte. La prestazione è stata ottima sotto molti punti di vista, contro la Juventus ci può stare abbassarsi per 10/15 minuti. Dobbiamo trovare il gol, lo possiamo fare. Ringraziamo il nostro pubblico che ci sostiene sempre, non riuscire a dare una vittoria ai tifosi in casa è una cosa che pesa. Spesso leggevamo male il momento della transizione, andavamo sempre in verticale e invece qualche volta c'era spazio per palleggiare. Ci dobbiamo lavorare, la squadra è viva, è tenace e ha determinazione. Davanti dobbiamo fare qualcosina di più. La scelta di mettere Oudin e Strefezza nasce dal fatto che volevo cercare di più il palleggio, Banda e Ceesay prediligono di più la profondità e allungano la squadra. Dobbiamo avere qualche scelta migliore negli ultimi 30 metri e leggere meglio alcune situazioni. La squadra mi è piaciuta per l'atteggiamento, ci vuole un pizzico di buona sorte che in questo momento ci manca, ma continuando a lavorare così girerà a favore". 

“Sappiamo che c'è da lavorare. Ai ragazzi ho detto che stavamo facendo una buona partita fra primo e secondo tempo. Sicuramente dovevamo fare meglio nella gestione della palla, spesso era frenetica. Ci mancava di capire quando verticalizzare e quando palleggiare. Questo è un aspetto su cui lavorare. La Juventus ha tirato poco in porta fino all'occasione del gol, c'era attenzione da parte di entrambe le squadre. Noi abbiamo sbagliato qualcosina al rientro in campo, peccato però rimane un'ottima prestazione. Ai ragazzi ho detto che questa è la strada giusta. Dobbiamo fare qualcosa in più davanti, anche dal punto di vista della convinzione. Se andiamo a vedere il cross sul finale di Banda lì Colombo deve andare più convinto, quella è una grande occasione. Ci stiamo lavorando e ci dobbiamo lavorare”. 

“Nel primo tempo non abbiamo subito la Juventus, tutt'altro. Nel secondo tempo alcuni giocatori per noi importanti si sono intimoriti e hanno buttato il pallone, ci siamo messi da soli nelle difficoltà. Questo deve essere un ulteriore passaggio di crescita. Blin era affaticato, ieri ha avuto un figlio e ha avuto una giornata bellissima ma particolare. Abbiamo fatto qualche cambio rimanendo con lo stesso atteggiamento. Dobbiamo fare qualcosa in più avanti, se ci riusciamo possiamo fare i punti che ci servono. La squadra ha compattezza e determinazione, se la gioca alla pari con tutti". 

“Oudin e Strefezza sono giocatori simili, li ho messi a piede invertito perché volevo recuperare un po' di palleggio. Un giocatore come Banda ci porta a verticalizzare e allungare un po' la squadra con gli strappi, qualche volta dobbiamo palleggiare di più. Sia Strefezza che Oudin hanno le caratteristiche per gestire meglio la palla. Dispiace perché abbiamo subito un grande gol. Rimane un po' di amarezza, ma c'è anche la consapevolezza di essere sulla strada giusta. Siamo un gruppo giovane che sta crescendo di gara in gara. Queste sono le prestazioni che noi dobbiamo continuare a fare”. 

“Anche nel primo tempo a tratti abbiamo alzato Gonzalez per avere maggior pressione. Sicuramente dobbiamo trovare la soluzione per fare più gol, lo sappiamo, ma va trovata attraverso il lavoro, non attraverso il sistema di gioco. Non è una questione uomini o moduli, sicuramente Oudin e Strefezza ci danno più palleggio rispetto a Banda, che però oggi è rientrato e ha fatto bene. Sta andando a tutta da inizio campionato, a volte ci devono essere dei momenti in cui rifiatare”.

“Noi giochiamo ogni partita per fare punti. La squadra deve continuare a credere nel lavoro. In questo momento fare delle tabelle sarebbe assurdo".

“La partita porta con sé delle difficoltà, oggi avevamo di fronte la Juventus. Secondo me abbiamo avuto molte situazioni potenzialmente pericolose, spesso però viene sbagliata la rifinitura. Oggi Ceesay non era nella sua migliore giornata ma puntiamo molto su di lui. Ho visto una buona partita, secondo me questa è la partita da fare contro la Juventus. Abbiamo concesso poco, dobbiamo migliorare nella pericolosità offensiva e nel calciare in porta".