SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
VIGILIA

Baroni: “L’atteggiamento farà la differenza. Rodriguez? Non è l'alternativa a Coda, avrà le sue chance”

Scritto da Pierpaolo Verri  | 

Marco Baroni ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida del Via del Mare fra Lecce e Alessandria, incontro valevole per il 4° turno del campionato di Serie B. Queste le dichiarazioni rese dal tecnico giallorosso ai microfoni dei giornalisti.

“Gendrey sta bene, ha disputato due buoni allenamenti, il fastidio tendineo è passato completamente. Le insidie sono in ogni partita, noi dobbiamo guardare all’avversario con grande rispetto, è una squadra che ha raccolto meno di quanto ha prodotto. Noi dobbiamo guardare a noi stessi, alla nostra prestazione. La chiave è lì. I ragazzi stanno bene, abbiamo lavorato bene. Veniamo da una buona gara ma questo deve essere un punto di partenza in quello che vogliamo andare a proporre. L’Alessandria è una squadra che sta bene fisicamente, viene a prendere l’avversario a uomo, cerca di togliere l’iniziativa. Domani sarà importante l’atteggiamento, dobbiamo essere bravi a vincere i duelli. In queste gare la testa guida le gambe, ci vorrà una partita di grande intensità e di grande attenzione, quello che abbiamo proposto a Benevento. Siamo andati a giocare quella partita con il piglio giusto, mai rinunciatari e sempre propositivi. In questo momento risalta la difficoltà nel metterla dentro ma questo non deve essere un peso. Dobbiamo creare i presupposti, sono convinto che questa squadra troverà i gol. Stiamo lavorando per migliorare sottoporta tramite lavoro individuale e video. Listkowski? Può giocare sia da ala che da centrocampista. È un calciatore tecnico, che cerca la ricezione della palla. La squadra ha bisogno di giocatori che più che ricevere la palla al piede hanno bisogno della ricezione in profondità. È un giocatore che può dare qualcosa di importante in entrambe le posizioni. Questo è un campionato nel quale tutti fanno fatica contro le squadre che si abbassano. Dobbiamo essere bravi a trovare le soluzioni giuste. Sui cross dobbiamo creare più densità in attacco. C’è bisogno di andare dentro con maggiore convinzione per rendere le azioni pericolose. Noi viviamo di risultati, ma questo non ci deve spaventare o mettere pressione. Ci deve far concentrare ancor di più sul modo in cui si arriva al risultato, attraverso la prestazione, sapendo che abbiamo davanti un avversario ostico. Clima? Il caldo c’è, ma ci siamo allenati bene. C’è per noi e c’è per gli avversari. Non si può aspettare il fresco. Anche se fa caldo bisogna andare forte. Impegni ravvicinati? Si pensa una partita per volta, abbiamo la rosa sufficientemente pronta, con giocatori che hanno voglia di andar dentro. Ora pensiamo solo all’Alessandria. Rodriguez? Stiamo lavorando sul suo ruolo, su di lui abbiamo fatto tutti un investimento. Ci siamo confrontati, lui nel ritiro è partito benissimo, poi sapendo delle due giornate di squalifica ha lasciato qualcosa sul campo. Lui non è l’alternativa a Coda, è un giocatore che si deve giocare un posto in quel ruolo. Se vuole giocare un calcio importante deve sapere che ci sono competizioni importanti. Lo scorso anno era uno dei tanti attaccanti qui, quest’anno ha un ruolo diverso. Su di lui abbiamo investito tutti e lo aspettiamo, può dare molto e avrà le sue chance, sia nel ruolo di centravanti e sia in altri ruoli, lui e Coda possono anche coesistere. Dubbi di formazione? Ne ho un paio, la squadra si è allenata bene, ci sono un paio di situazioni che devo valutare. Ci sarà bisogno di tutti, è una partita che durerà 95 minuti e saranno molto intensi”.