header logo

Inter e Salernitana. Prima ed ultima. Una ha appena festeggiato lo Scudetto battendo gli acerrimi rivali del Milan; l’altra, invece, è ad un passo dalla matematica retrocessione in Serie B, che potrebbe arrivare già nel prossimo turno in caso di sconfitta contro il Frosinone.

Di base queste due compagini hanno poco da spartire, eppure entrambe, per lo stesso motivo, potrebbero condizionare e determinare una lotta salvezza che si preannuncia caldissima, nella quale ogni punto potrà fare la differenza. 

Candreva e Ramadani

La situazione 

L’Inter, infatti, pur in clima di festa e con la seconda stella cucita sul petto, dovrà ancora affrontare Frosinone, Sassuolo e Verona. I nerazzurri giocheranno fuori casa contro queste compagini ma siamo certi che non abbasseranno la guardia, nonostante l’obiettivo sia stato raggiunto. La formazione di Inzaghi, suo malgrado, non potrà battere il record di punti appartenente alla Juventus ma cercherà comunque di arrivare a quota 100, scrivendo un’indelebile pagina della sua storia.

La Salernitana, dal canto suo, come detto, affronterà il Frosinone nel prossimo turno e poi sfiderà alla penultima il Verona all’Arechi. In quell’occasione, i campani verosimilmente potrebbero già essere certi della retrocessione ma non per questo i veneti non dovranno faticare per raggiungere la vittoria. La compagine di Colantuono, ormai spacciata da tempo, soprattutto in queste ultime giornate ha dimostrato di poter tenere testa a qualsiasi avversario, sebbene la posizione di classifica non favorisca le motivazioni.

Lecce, pensa a te stesso ma…

Il Lecce, come è normale e giusto che sia, deve pensare alle sue partite ma è naturale, a questo punto del campionato, guardare anche il calendario delle dirette concorrenti e sperare che commettano un passo falso. Inter e Salernitana, così lontane ma così decisive in questo finale di stagione, nel quale tutto può ancora accadere, con le motivazioni che, come al solito, saranno le vere protagoniste delle ultime sfide. 

I giallorossi, come ha detto anche Gotti, sono artefici del loro destino e con un’altra vittoria potrebbero festeggiare al di là dei risultati conquistati dalle altre. 

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Non c’è 2 senza 3: Gotti contro il Monza per emulare Liverani e Baroni