GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
SFORTUNATO KO

Primavera 1: Lecce, che sfortuna! La Roma vince ma fatica

Scritto da Filippo Verri  | 

È andata in scena la decima giornata del campionato Primavera 1.
Allo stadio “Tre Fontane” la Roma ha affrontato il Lecce, vincendo di misura dopo una partita di grande sofferenza. Gli uomini di Coppitelli, reduci da un momento di forma negativo, hanno reagito bene emotivamente, mettendo in difficoltà un settore giovanile prestigioso, arrivato in finale scudetto la scorsa stagione.

A punire gli ospiti Cassano, che ha sorpreso Dorgu e compagni sfruttando un cross e inserendosi in velocità, per poi ipnotizzare Borbei con una botta sul primo palo.
Tante le occasioni non concretizzare per i salentini; prima della rete che ha sbloccato la gara, Salomaa era andato ad un passo dal vantaggio con un'incornata che ha sfiorato l'incrocio dei pali.

Subito dopo brivido per i padroni di casa, che hanno soffiato su un pallonetto di Dorgu di poco al lato.
Nella ripresa il Lecce conduce la gara e Burnete è il più pericoloso; in apertura di parziale il suo tiro termina di poco al lato, mentre al sessantesimo trova una grande risposta dell'estremo difensore avversario. Sempre il portiere della Roma protagonista in chiusura di match, quando si fa trovare pronto su un'incornata di Daka.

Dopo dieci giornate, il Lecce si trova all'ottavo posto in classifica con 14 punti.
Il prossimo impegno sarà nel weekend contro il Torino, in casa.

IL TABELLINO

Marcatori: 34' Cassano
Roma: Baldi, Missori (65' Louakima), Keramitsis, Chesti, Oliveras, Pagano (46' D'Alessio), Faticanti, Pisilli (65' Foubert-Jacquemin), Cassano (80' Vetkal), Satriano (46' Padula), Cherubini. A disp: Razumejevs, Del Bello, Pellegrini, Koffi, Majchrzak, Silva, Ruggiero, Falasca, Ciuferri, Costa. All: Guidi.
Lecce: Borbei, Munoz, Ciucci, Hasic, Dorgu, Samek (80' Minerva), Vulturar, Berisha, Corfitzen (20' Daka), Burnete, Salomaa (76' Carrozzo). A disp: Moccia, Leone, Russo, Abdellaoui, Gueddar, Kausinis, Borgo, Milli. All: Coppitelli.
Ammoniti: Oliveras, Cassano, Missori, Dorgu, Vulturar
Arbitro: sig. Monaldo sez. Macerata.