header logo

Antonino Gallo è sbocciato! Lo dicono le prestazioni, visibili ad occhio nudo, lo dicono i numeri, visibili anche nei confronti di chi non ci crede ancora. Appena tre mesi fa, era lui stesso a lasciarsi andare a dichiarazioni che in questo senso auspicavano una sua crescita professionale:

L'importante è stare sempre sul pezzo. Partita dopo partita acquisisci più sicurezza. Voglio sia l'anno della mia consacrazione, quindi do il massimo in allenamento. Poi il mister valuta le sue scelte. 

Alla fine sembrerebbe proprio esserci riuscito. Di certo non gli sono mancate mai la voglia e la costanza al punto da convincere diversi allenatori, ogni anno, sia in B che in A, a schierarlo titolare anche quando il titolare sarebbe stato un altro nelle intenzioni di mercato. E così dopo aver fatto fuori Calderoni, Zuta, Frabotta, Barreca e Pezzella, quest'anno è toccato anche a Patrick Dorgu almeno fino all'arrivo di Luca Gotti e la sua decisione di farli convivere sull'out di sinistra.

Oggi Antonino Gallo è una certezza nelle due fasi di gioco, al punto da non poterne più fare a meno e da consacrarlo come uno dei giocatori più in forma e importanti della Rosa. Probabilmente anche oggetto di mercato nell'estate 2024.

Intanto però, a guardare i numeri, Antonino Gallo sembrerebbe essere pronto per una big di un campionato europeo. I numeri non mentono e lo accostano ai nomi più importanti dei principali campionati in Europa.

Come abbiamo calcolato le statistiche

Per farci un'idea, abbiamo preso in considerazione i campionati di fascia alta come Serie A, Bundesliga, Liga spagnola, Ligue 1, Premier League e Liga Portoghese ed abbiamo preso in considerazione gli esterni sinistri che hanno giocato come esterni di difesa a 4 o di un centrocampo a 5.

La classifica dei cross riusciti in Europa: Gallo è quinto

Siamo andati a vedere qual è la reale efficacia dei cross dell'esterno siciliano e abbiamo scoperto che il nostro Antonino si è piazzato al quinto posto della classifica: davanti a lui mostri sacri della Serie A come Dimarco e della Bundesliga come Alex Grimaldo. 

Oltretutto, con i suoi 23 anni è anche uno dei più giovani in assoluto, lo precedono solo Gutierrez del Girona e Locko del Brest che però in classifica sono all'ottavo e decimo posto.

Un dato avvalorato dal fatto che, sempre nei principali campionati europei, è l'ottavo terzino sinistro con più cross in assoluto avendone realizzati ben 113.

La classifica degli intercetti in Europa: Gallo è nella top ten

Un'altra qualità che è cresciuta è la sua capacità di leggere in anticipo le azioni, trovarsi al posto giusto, ed eseguire tatticamente tutti i compiti a lui affidati. Per questo risulta essere anche uno dei migliori calciatori nel suo ruolo per intercetti, quindi l'abilità di recuperare il pallone, classificandosi al nono posto.

Una qualità che si nota principalmente in fase difensiva dove la sua posizione cresce passando in quinta posizione per numero di intercetti riusciti

Dove migliorare

Indubbiamente i segnali di enorme crescita ci sono, sono evidenti e sono tangibili. Gallo dovrà solo migliorare la sua capacità di andare in gol con maggiore regolarità per diventare un calciatore irrinunciabile anche per una Big.

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Cagliari-Lecce: arbitra Marcenaro. Al VAR designato Abisso