header logo

In un sistema calcio sempre più avido del “dio” denaro, dei grossi investimenti e dagli sperperi ingiustificati, brilla l'Unione Sportiva Lecce, del suo presidente Sticchi Damiani, del suo direttore Pantaleo Corvino e di tutti coloro che, attivamente, partecipano per rendere questa squadra una solida realtà di questo mondo.

Un percorso iniziato negli anni più bui della Serie C, consacrato in quelli della massima serie (si spera il più a lungo possibile). 

Una politica di gestione delle risorse oculata, di crescita collettiva graduale, di grande sacrificio, per certi versi, ma allo stesso tempo di grande lungimiranza se seguita con criterio e rigore nel prosieguo degli anni avvenire.

Berisha, l'ennesima “Corvinata” di un direttore virtuoso

berisha contro lobotka
locandina open day
locandina open day
Il Lecce di Luca Gotti: la possibile formazione da sogno aspettando il mercato
Salento fortunato: Copertino e Nardò registrano due vincite

💬 Commenti