TOP E FLOP

Lecce-Roma, le pagelle dei giallorossi: Falcone eroico, Hjulmand&Umtiti giganteschi

Scritto da Pierpaolo Verri  | 

🔥 Questo spazio è libero e può essere occupato dalla tua pubblicitĂ . Scegli di pubblicare qui la tua inserzione per avere la massima visibilitĂ  nel post partita del Lecce. Contattaci via social o scrivendo a [email protected]

FALCONE 8

Si contano almeno quattro interventi decisivi, un paio dei quali veramente clamorosi, tutti utili per salvare la porta. Infonde tanta sicurezza a tutta la retroguardia. Questo pari porta la sua firma. 

GENDREY 6

Alti e bassi, alcune sviste ma anche delle cose buone. Nel complesso prestazione sufficiente. 

BASCHIROTTO 6,5

Per le statistiche sarà autogol, ma il dato di fatto è che di testa colpisce ancora. In difesa è il solito, arcigno e tignoso, non si tira indietro nei duelli individuali e spesso ne esce vincitore.

UMTITI 7,5

Il solito gigante, nell'uno contro uno gli avversari sbattono spesso su di lui e anche nel gioco aereo concede le briciole. Mette qualità anche nell'impostazione da dietro. L'anticipo all'ultimo secondo su Wijnaldum è da fuoriclasse. 

GALLO 6,5 

Quando ha spazio si lancia sempre in avanti per affondare, mette anche alcuni palloni interessanti dalla fascia. Una buona prova, fino al problema fisico che lo costringe a uscire dal campo.

BLIN 6

Pulito, senza troppi fronzoli, corre tanto in mezzo al campo per cercare di chiudere gli spazi agli avversari. 

HJULMAND 7

Serve il pallottoliere per contare i palloni recuperati, in interdizione fa la differenza con le sue letture. Preciso anche con i lanci e nella gestione della sfera lungo la linea mediana.

GONZALEZ 5,5

PiĂą in difficoltĂ  del solito, non riesce a incidere con le sue giocate. Nella ripresa si fa prendere dal nervosismo e la sua prestazione ne risente.

STREFEZZA 6

Ha il merito di trovare l'assist per il gol dell'iniziale vantaggio, sul fronte offensivo la Roma fa buona guardia e gli chiude gli spazi. Peccato per il fallo di mano che porta al rigore. 

COLOMBO  5,5

Una serie di errori condizionano la sua partita, è poco preciso sopratutto spalle alla porta. Perde troppi palloni nelle situazioni in cui dovrebbe proteggere la sfera, davanti un paio di spunti e nulla più.

DI FRANCESCO 6,5

La sua vivacità è sempre un fattore negli ultimi trenta metri, con i suoi movimenti mette in apprensione la retroguardia avversaria soprattutto nella prima fase di gioco. Esce un po' dai radar nella ripresa.


BARONI 6,5

La squadra gioca un primo tempo ordinato, portando pressione alta e stringendo i denti davanti alle fiammate della Roma (grazie anche agli interventi di Falcone). La ripresa è quella di una squadra che non si accontenta e che vuole anche provare a vincere contro un avversario più quotato. Segnale di fiducia e mentalità. 

 


🔄 SOSTITUZIONI

ASKILDSEN 6

Entra un po' contratto e poco nel vivo del gioco.

PERSSON 6

Ha un'occasione per sparare a rete ma cicca il pallone, gioca bene di sponda. 

BANDA 6

Le sue fiammate creano scompiglio sul finale di partita, diventa il punto di riferimento dell'attacco nei minuti finali.

PEZZELLA 5

Non entra bene, commette troppi errori, anche piuttosto banali.

OUDIN s.v.

Seguici su Twitch per non perdere le nostre dirette
Ag.Baschirotto: "Mercato? Dipenderà dal Lecce perché siamo riconoscenti"