SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
OFFERTA DA MARGOT

Pordenone-Lecce, le pagelle dei giallorossi: Strefezza inventa, Gargiulo finalizza

Scritto da Pierpaolo Verri  | 
foto di Giulio Paliaga

GABRIEL 6: praticamente inoperoso.

CALABRESI 6,5: scaccia via le sirene di mercato con una buona prestazione, bravo a dare il supporto in entrambe le fasi.

LUCIONI 6,5: ordinaria amministrazione, gli attaccanti avversari non riescono quasi mai a impensierirlo.

DERMAKU 6: un inizio di partita difficile, nel corso del quale si fa prendere in velocità in un paio di occasioni. Quando prende le misure non sbaglia più nulla.

BARRECA 6: si muove praticamente da ala aggiunta, quasi sempre proiettato in avanti. Gli manca un po’ di precisione nel passaggio finale.

MAJER 6: inizia bene, poi cala un po’. Alcune pause in una prestazione complessivamente sufficiente.

>>> FARAGO’ 6,5: entra bene, si muove tanto in mezzo al campo e quando ne ha la possibilità cerca di inserirsi in avanti.

HJULMAND 6: primo tempo un po’ sottotono, alza i giri nella ripresa cercando maggiormente la verticalizzazione.

>>> BLIN s.v.

GARGIULO 7: il gol che sblocca la partita arriva con uno dei suoi proverbiali inserimenti, per il resto gioca una buona partita di sostanza.

>>> HELGASON s.v.

STREFEZZA 7,5: l’assist per Gargiulo vale il prezzo del biglietto. Di gran lunga il migliore in campo, spazia tanto sul fronte d’attacco e riesce sempre a fare la differenza con il suo cambio di passo.

OLIVIERI 6: tanta sfortuna in una partita ben giocata da parte sua. Prima colpisce un palo con un bel tiro al volo, poi gli viene annullato un gol per questione di centimetri.

>>> CODA 6: aumenta il peso offensivo al centro dell’attacco.

RODRIGUEZ 5,5: la voglia di fare talvolta lo tradisce, qualche errore di troppo nella gestione del pallone e di alcune ripartenze nel primo tempo.

>>> DI MARIANO 5,5: con qualche folata lungo la fascia prova a mettere in apprensione la retroguardia avversaria, nel finale però fallisce una clamorosa palla gol.

BARONI 6: il suo Lecce fa il compitino ed esce dal “Teghil” con tre punti preziosi in ottica classifica. Serviva però più cattiveria per chiudere la partita in anticipo, anche perché i rischi sono sempre dietro l’angolo. 


💬 Commenti