header logo

Arrivato la scorsa estate dal Maccabi Petach Tikva (squadra israeliana) per circa 2 milioni di euro, Lameck Banda, dallo Zambia, ci ha messo veramente poco per farsi apprezzare dai tifosi giallorossi.

Scatti sulla fascia, dribbling ubriacanti e buona tecnica individuale, sono i principali punti di forza che lo hanno contraddistinto fin dal suo arrivo nel Salento, permettendogli rapidamente di superare le gerarchie tra i suoi compagni ed essere, spesso e volentieri, considerato titolare nell’undici iniziale.

Lo scorso anno ha collezionato 36 presenze, 19 delle quali dal primo minuto, realizzando 2 gol e fornendo un assist. Numeri sicuramente migliorabili, ma il ragazzo ha tutte le potenzialità per essere all’altezza delle aspettative e risultare decisivo nella stagione in corso, tanto è vero che delle tre gare disputate durante questo campionato, in quella contro la Fiorentina, alla seconda giornata, ha contribuito pesantemente alla rimonta finale dei giallorossi, fornendo entrambi gli assist per i gol realizzati da Rafia e Krstovic.

Inoltre, in un’altra recente classifica di questo inizio di campionato, si trova al quinto posto per numero di duelli vinti (ben 19), alle spalle del suo compagno di squadra Almqvist (il quale ne ha totalizzati 20), Scalvini dell’Atalanta (21), Leao del Milan (22) e Bastoni dell’Inter (che occupa il primo posto con 24).

In un’altra classifica, si trova al quarto posto per numero di dribbling tentati (13), alle spalle di Lauriente del Sassuolo e Chiesa della Juventus (che ne hanno totalizzati 14), Leao (al secondo posto con 17) e il suo compagno di rosa Almqvist (che vince la classifica con ben 20 dribbling provati).

Infine, in un’ultima graduatoria, si trova al quinto posto per numero di dribbling riusciti (6), alle spalle di Chiesa (con 7), Luvumbo del Cagliari (a quota 8), Leao (con 9) e il suo compagno di squadra Almqvist (re di queste classifiche con 10 dribbling riusciti).

Lecce-Napoli, dove vedere la partita in tv e in streaming: gli orari e le probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"