header logo

Il difensore del Monza Luca Caldirola ha parlato al programma “Assist”, su Radio TV Serie A con RDS. Ecco le parole del centrale difensivo brianzolo raccolte dai colleghi di TuttoMonza.

“Vedere il Monza giocare in grandi palcoscenici, come ad esempio a ‘San Siro’, è motivo d’orgoglio e qualcosa che mi spinge a dare qualcosa di più. Il Lecce è partito molto bene, sta facendo bene, ma noi dobbiamo pensare a noi stessi e non snaturarci per le altre squadre. Continuiamo la nostra strada e sono convinto faremo una grande partita. I giovani che sono arrivati come Cittadini e i fratelli Carboni si sono subito inseriti bene e hanno un grande futuro davanti a loro. Colpani? Spero che sia il suo anno. Come lui ci sono altri giocatori che possono fare bene. Andrea ha iniziato bene, ha ampi margini di miglioramento e spero per lui e per noi che faccia una grande stagione".

Caldirola prosegue: "Mister Palladino ha ampiamente dimostrato di essere un grande allenatore. La strada è lunga ed ha appena iniziato, ma ha molta tenacia e voglia di arrivare. Prima della partita con la Juventus è arrivato motivatissimo e ci disse che voleva subito vincere già quella gara contro una grande squadra. La tenacia è il suo punto di forza e credo farà una grande carriera. Il derby di Milano lo vedo molto equilibrato, sono due squadre fortissime che credo si daranno del filo da torcere per tutto il campionato. Al momento voglio pensare al presente e godermi l’essere calciatore, però in futuro non escludo che essere su una panchina sia qualcosa che mi affascina”.

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"