header logo

Pontus Almqvist non sta, sicuramente, attraversando il miglior momento della sua stagione da quando è arrivato nel Salento a inizio campionato. L'esterno svedese, fortemente voluto dal duo Corvino e Trinchera, è stato il primo “colpo” della sessione in entrata dei giallorossi nel corso dell' ultimo mercato estivo, giungendo in Italia, in prestito, dal Rostov (club di nazionalità russa).

I numeri con il Lecce

Almqvist contro il Torino
Almqvist nell'ultima partita di campionato giocata contro il Torino

Il ragazzo, fino ad ora, è sceso in campo in 19 occasioni, con una media pari a 78 minuti a partita e segnando due gol, nelle sfide contro Lazio (vinta dai salentini al Via del Mare per 2-1 nei minuti finali alla prima di campionato) e Roma (nella “clamorosa” vittoria dei padroni di casa, che rimontarono l'iniziale vantaggio messo a segno proprio da Almqvist con le reti di Azmoun e Lukaku nei minuti conclusivi dell'incontro).

Da citare anche il gol in Coppa Italia contro il Como che decise il passaggio del turno nella competizione da parte degli uomini di D'Aversa. Pontus si è dimostrato, fin da subito, un ragazzo affidabile all'interno dei meccanismi di gioco della squadra e di elevata tecnica individuale: le sue accelerazioni palla al piede e il suo dribbling ubriacante, sono armi a proprio vantaggio che permettono di creare scompiglio tra le difese avversarie, aumentando il numero di occasioni da rete per i propri compagni, dando manforte alla manovra offensiva. 

Gli infortuni

Pontus Almqvist
Pontus Almqvist

Purtroppo, sul più bello, alcuni problemi fisici hanno bruscamente rallentato il percorso di crescita di Pontus, il quale ha dovuto fare i conti con un periodo di tempo lontano dai campi di gioco. Adesso, però, sembrerebbe nuovamente in condizione di poter tornare a dire la sua, riprendendo ad aiutare i suoi compagni per il raggiungimento dell'obiettivo salvezza e, sebbene nelle ultime uscite non sia stato particolarmente brillante ed efficace (come del resto un pò tutta la squadra), ha a disposizione un periodo di tempo caratterizzato da determinanti impegni ravvicinati, contro dirette rivali, dove potrà sicuramente contribuire, disorientando, e mettendo in difficoltà, con le sue giocate, le difese avversarie. 

Quella di domenica contro l'Inter, sarà certamente una sfida proibitiva ma allo stesso tempo stimolante per mettersi alla prova e dimostrare di essere ancora decisivo, soprattutto in un momento così complicato e insidioso del campionato dei giallorossi. Riuscirà a ripagare la fiducia del suo allenatore e dell'intero ambiente salentino?

 

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Champions League: può essere l'anno dell'Inter?