SEGUICI SU TWITCH

Offerta da

5 cose che non sai su Antonino Ragusa

Scritto da Andrea Sperti  | 

Antonino Ragusa è un nuovo giocatore del Lecce. L'esterno d'attacco rappresenta un ottimo acquisto perché rinforza la rosa di Baroni e permette al tecnico di avere un ulteriore alternativa in quella porzione di campo.

Oggi, però, più che delle sue caratteristiche tecniche, vi vogliamo parlare di 5 curiosità che probabilmente non conoscete sul suo conto 

1 - SOPRANNOME 

Ai tempi del Genoa, Gian Piero Gasperini, attuale allenatore dell'Atalanta ed ex tecnico dei rossoblù, lo aveva soprannominato Ronzizante, proprio come il cavallo di Don Chisciotte dal romanzo Don Chisciotte della Mancia, per la sua facilità di corsa che gli permetteva di superare senza problema gli avversari.

2 - TROFEI IN PRIMAVERA

Ragusa ha vinto un campionato italiano ed una Supercoppa con la Primavera del Genoa, una squadra all'epoca molto forte nella quale, oltre a lui, militavano anche El Shaarawy, Polenta ed altri talenti che poi hanno fatto bene in Serie A.

3 - ESORDIO

Il nuovo acquisto giallorosso ha esordito tra i professionisti a 18 anni nel match di Serie B tra Treviso e Rimini terminato in parità. Ragusa ha giocato in attacco in coppia con Zigoni, vecchia conoscenza del calcio leccese, e l'allenatore di quella squadra era Gotti, tecnico che fino a poco tempo fa ha guidato l'Udinese nella massima serie.

4 - NAZIONALE

Il classe ‘90 ha disputato solo due partite con la Nazionale Italiana Under 21. Tra l’altro una di queste è andata di scena in quel di Casarano contro l'Ungheria.

5 - EUROPA 

Ragusa potrà raccontare ai nipotini di aver segnato un gol in Europa League nel match giocato dal suo Sassuolo fuori casa a Bilbao, nella cattedrale del San Mames. In quella sfida i neroverdi hanno perso per 3 a 2 ma l'attaccante giallorosso ha comunque timbrato il cartellino.


💬 Commenti