header logo

Marco Bleve si appresta a tornare un giocatore del Lecce in seguito alla scadenza del suo prestito nella Carrarese. L’estremo difensore ha raggiunto la promozione in Serie C agli ordini di mister Calabro. Bleve è stato intervistato da “la casa di C”.

La promozione con la Carrarese

Questa vittoria non ha un valore preciso e tutto ciò ti rende molto orgoglioso. Vedere la gente piangere di gioia per una promozione che mancava da tanti anni ti fa capire che rimarremo nella storia. Vedere così tanti tifosi allo stadio, i bambini festeggiare, riaccendere l’entusiasmo in una città come Carrara è bellissimo

La stagione del riscatto per Bleve

Sì, è stata la stagione del riscatto. In settimana ho parlato con Mattia Finotto e pensavamo a quanto sia importante fare la scelta giusta. Anche io, come lui, sarei potuto andare in un’altra squadra. Invece, sono venuto a Carrara e ho vinto i playoff. Sto iniziando una nuova vita calcistica

Marco Bleve

Il rapporto con i genitori

Ho trasportato anche mia mamma e mia nonna a guardare il calcio, ma la persona con cui mi confronto di più è mio padre. Anche lui ha giocato a calcio e, quando è arrivata la proposta della Carrarese, mi ha detto: “Sei un pazzo a lasciare il Lecce e scendere di due categorie per giocare titolare. Le chiamate del direttore sportivo e del presidente della Carrarese mi hanno convinto.

Il rapporto con Calabro

Non c’è mai stato il distacco allenatore-giocatore. Lo conoscevo già perchè siamo della stessa zona, ci incontravamo al mare e parlavamo di calcio. Non mi sarei mai aspettato che diventasse il mio allenatore. Qualche parola in dialetto ci scappa, è un rapporto intenso

Sono un leccese che ha giocato a Lecce per molto tempo. La difficoltà nella scelta di cambiare squadra era legata al lasciare tutto ciò che, da anni, ti circonda. Mi sento quasi tutti i giorni con i ragazzi. Non è stata una scelta facile ma ha ripagato. Sono molto contento per il loro campionato. 

Il futuro di Bleve 

Dovrei cominciare il ritiro con il Lecce. Alla dirigenza della Carrarese ho detto la mia, vedremo cosa succederà.

locandina open day
locandina open day
Il Lecce di Luca Gotti: la possibile formazione da sogno aspettando il mercato
Taurisano: seminario di Sport e Management con Melica, Adamo, Magrì e De Vitis

💬 Commenti