header logo

5 punti, terzultimo posto ad un punto dalla zona salvezza. No, non siamo impazziti. Vi stiamo solo raccontando come sarebbe la stagione del Lecce se si giocasse sempre fuori casa, sempre lontano dal Via Del Mare.

Perché questo rendimento così differente?

È difficile spiegarsi come mai questa squadra ottenga molto meno fuori casa rispetto che al Via Del Mare. Sicuramente l’apporto del pubblico è fondamentale, ma questo in realtà non manca nemmeno in trasferta, dato che i tifosi giallorossi raggiungono numerosi ogni parte d’Italia. Affrontare alcune gare esterne presuppone che i calciatori in campo abbiano personalità per fronteggiare i momenti difficili e, forse, è proprio questo che manca alla compagine di D’Aversa che, salvo in quel di Bologna, non ha mai demeritato lontano dal Via Del Mare, sebbene poi abbia raccolto solo 5 pareggi ed incassato 20 gol. La squadra si esprime allo stesso modo che in casa ma vive dei momenti di blackout decisivi, nei quali subisce tanto e non riesce a reagire, incassando il colpo e spesso perdendo poi la partita. 

Ramadani con la maglia del Lecce

Cosa fare per invertire la tendenza?

Siamo felici che in casa il Lecce abbia ottenuto risultati molto positivi, anche perché senza i punti raccolti nel Salento staremmo parlando di una stagione completamente diversa ed assolutamente negativa. La squadra salentina ha subito l’occasione di rifarsi, proprio in trasferta, in quel di Torino, contro una bestia nera come Ivan Juric. Servirà scendere in campo con un atteggiamento diverso, cercando di non subire il solito gol che condiziona le prestazioni fuori casa e complica ogni maledetta trasferta. 

Tutto ciò è strano, anche perché per caratteristiche i giallorossi dovrebbe essere ancor più pericolosi lontano da casa, sfruttando la velocità degli esterni e le ripartenze fulminanti. A Torino sarà fondamentale tenere botta all’inizio, al contrario di quanto accaduto a Bologna, ed uscire alla distanza, per ottenere un successo che manca dalla favolosa trasferta di Monza dello scorso anno.

La classifica se si giocasse solo fuori casa

Come detto, il Lecce occuperebbe il terzultimo posto, davanti soltanto a Cagliari e Frosinone ferme a quota 3. La Salernitana, fanalino di coda della classifica generale, ha conquistato 6 punti fuori dall’Arechi, grazie ad una vittoria e pareggi. Lo stesso ruolino di marcia è stato tenuto dal Verona di Marco Baroni, mentre ancora meglio hanno fatto Udinese e Sassuolo, rispettivamente con 12 ed 8 punti conquistati in trasferta. 

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Luigi Riva, il ricordo di un'icona